Liga, Real-Atletico è Modric contro Griezmann: un derby da Pallone d'Oro

Nella sfida di alta classifica tra merengues e colchoneros il croato e il francese si incroceranno per l'ultima volta prima dell'assegnazione di un trofeo che vede entrambi tra i principali favoriti.

Modric e Griezmann Getty Images

259 condivisioni 0 commenti

di

Share

Quella che andrà in scena stasera al Santiago Bernabeu tra Real Madrid e Atletico Madrid non sarà soltanto l'ennesimo atto di una sfida secolare tra due delle squadre più forti di Spagna e d'Europa e non avrà valore soltanto ai fini della classifica della Liga, che dopo 6 giornate vede le merengues al comando insieme al Barcellona con 13 punti e l'Atletico secondo - in compagnia di Alaves e Espanyol - a quota 11.

Una partita nella partita sarà infatti quella che giocheranno Luka Modric e Antoine Griezmann, stelle delle rispettive compagini e tra i principali candidati alla vittoria del Pallone d'Oro 2018, trofeo che a fine anno andrà a premiare quello che viene considerato il miglior giocatore al mondo e che per la prima volta dal 2007, anno in cui lo vinse il brasiliano Kakà, non sarà appannaggio esclusivamente di uno tra Lionel Messi e Cristiano Ronaldo.

Un derby che varrà un Pallone d'Oro? Forse è azzardato dirlo, certo è però che nell'ultimo incrocio tra i due prima dell'assegnazione del trofeo le prestazioni del croato e del francese potrebbero incidere nel giudizio dei giurati, chiamati a scegliere il migliore tra due giocatori tanto diversi per posizione in campo e caratteristiche. 

Liga, Real-Atletico è Modric contro Griezmann: un derby da Pallone d'Oro

Per adesso a livello individuale Luka Modric ha sempre avuto la meglio sul più giovane avversario: il croato è stato tra i protagonisti del Real Madrid vincitore dell'ultima Champions League, ha vinto il premio come miglior giocatore dei Mondiali 2018, quello come miglior giocatore UEFA e quello "The Best" assegnato dalla FIFA. Riconoscimenti importanti per un campione straordinario, da anni trascinatore del centrocampo della squadra più forte d'Europa così come della Croazia finalista in Russia.

A livello di squadra, però, il discorso cambia completamente: Antoine Griezmann i Mondiali, con la sua Francia, li ha vinti proprio superando Modric e compagni e recitando un ruolo da protagonista. Il Petit Diable ha inoltre trascinato l'Atletico Madrid alla vittoria dell'Europa League e c'era anche a Tallin lo scorso 15 agosto, quando nella Supercoppa UEFA i colchoneros strapazzarono i campioni d'Europa 4-2.

Proprio questa gara rappresenta l'ultimo precedente tra Real e Atletico Madrid, squadre che da anni insieme al Barcellona dominano la Liga così come il calcio europeo, e tra Modric e Griezmann, che nell'occasione non brillarono e nemmeno finirono per incrociare i tacchetti: il croato, partito dalla panchina, fece infatti il suo ingresso in campo al 57esimo, prendendo il posto di Marco Asensio, proprio nello stesso momento in cui il francese lasciava spazio a Angel Correa.

Antoine Griezmann e Luka ModricGetty Images
Antoine Griezmann e Luka Modric si contendono il pallone nella finale di Russia 2018: il croato è stato poi votato miglior giocatore della manifestazione, il francese si è classificato terzo.

Stanchi dopo la grande cavalcata effettuata ai Mondiali, conclusa con la finale di Mosca vinta dalla Francia, Modric e Griezmann non hanno cominciato la stagione nel migliore dei modi e soltanto recentemente sono tornati sugli alti standard a cui hanno abituato tifosi e addetti ai lavori: il francese è tornato a segnare e brillare nell'ultimo turno di Liga contro l'Huesca, il croato ha strabiliato il mondo con il pazzesco assist servito a Gareth Bale contro la Roma in Champions League.

Con la consegna del Pallone d'Oro che si avvicina (il trofeo sarà assegnato il prossimo 3 dicembre) appare evidente come la partita di stasera possa rappresentare molto tanto per le squadre, in lotta per la vittoria finale del campionato, quanto per i due giocatori coinvolti, che in caso di una splendida prestazione potrebbero convincere i giurati a votare per loro. Sarà una partita nella partita, dicevamo: sarà soprattutto, questo si augurano tutti gli appassionati di calcio, uno spettacolo nello spettacolo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.