Liga, Barcellona-Athletic Bilbao 1-1: furia Messi contro l'arbitro

ll numero 10 blaugrana ammonito dall'arbitro Latre per le veementi proteste al termine della partita pareggiata contro i baschi.

Leo Messi ammonito dall'arbitro Santiago Jaime Latre al termine di Barcellona-Athletic Bilbao 1-1 Getty Images

551 condivisioni 1 commento

di

Share

Due punti nelle ultime tre partite di Liga, nonostante due sfide giocate al Camp Nou e l'assenza di top club tra gli avversari: nell'ordine Girona, Leganes e Athletic Bilbao. L'1-1 ottenuto nella settima giornata di campionato in casa contro i baschi ha reso ancora più intensa la spia dell'allarme nel motore del Barcellona. I catalani preoccupano per la mancanza di lucidità nella manovra blaugrana. Sintomi di nervosismo che hanno coinvolto anche Lionel Messi.

Al fischio finale della partita pareggiata dai catalani contro il Bilbao, ripresa dal Barcellona a sei minuti dalla fine grazie a Munir El Haddadi, Messi ha protestato in maniera veemente contro l'arbitro Santiago Jaime Latre, colpevole secondo il numero 10 del Barcellona di non aver sanzionato alcuni falli a suo carico e di non aver visto la deviazione di un difensore su una sua conclusione terminata oltre la linea di fondo, senza così assegnare il calcio d'angolo. 

Le immagini sono eloquenti: Messi parlotta con l'arbitro per almeno 15 secondi, senza mai allontanarsi dal cerchio di centrocampo. Fino a che Latere non estrae il cartellino giallo e l'asso argentino non è accompagnato fuori dal campo dal dirigente accompagnatore del Barcellona, Carlos Naval. Nello scambio di battute tra il numero 10 e l'arbitro, si legge anche il labiale della laconica spiegazione fornita da Santiago Jaime Latre: "Faccio il meglio che posso".

Liga, Messi nervoso con l'arbitro dopo Barcellona-Atletico Bilbao 1-1Getty Images
Liga, Messi nervoso per l'arbitraggio dopo Barcellona-Atletico Bilbao 1-1

Liga, furia Messi contro l'arbitro: nervosismo Barcellona, due punti in tre partite di Liga

L'ultima settimana ha complicato i piani del Barcellona nella Liga: prima il 2-2 del Camp Nou contro il Girona, poi la sconfitta in rimonta sul campo del Leganes nel turno infrasettimanale e poi il pareggio interno contro l'Atlhletic Bilbao. Tre incidenti di percorso che hanno minato alcune certezze in una delle squadre più forti del mondo. Che in questo periodo non è certo aiutata dalla fortuna: sullo 0-1 per i baschi Lionel Messi, subentrato a Vidal nel corso del secondo tempo, ha colpito un palo. Per l'argentino si è trattato del settimo legno colpito in nove partite ufficiali giocate in stagione. Lo stesso Leo ha però gettato acqua sul fuoco ai microfoni ufficiali del club:

Nessuna ansia, dobbiamo migliorare in tante cose ma siamo solo all'inizio della stagione. Non dovremmo concedere reti agli avversari in ogni partita. Abbiamo un gruppo e i calciatori adatti per non dipendere dal singolo

Nessuna dipendenza dai singoli. In primis dallo stesso Messi, a segno otto volte sin qui tra Liga e Champions League. L'appello di Leo al mondo blaugrana è chiaro. E sembra quasi una risposta a distanza ai dubbi lanciati al fischio finale dal compagno di squadra della Pulce nell'attacco del Barcellona, Luis Suarez

Abbiamo creato 12 occasioni per fare gol, ma è finita in parità. Leo è il miglior calciatore al mondo, ma non possiamo attendere che entri lui per risolvere ogni problema. Dobbiamo migliorare. Occorre fare autocritica e assumersi delle responsabilità.

Un messaggio netto. Da mandare giù a memoria, a partire dalla trasferta di Champions in programma martedì a Londra contro il Tottenham e dal prossimo incrocio di campionato, in calendario domenica sera al Mestalla di Valencia. Il Barcellona vuole ripartire. E dimostrare di non essere Messi-dipendente.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.