WWE, l'Hall of Famer Lita a FOXSports.it: "Che rivalità con Trish"

I suoi duelli con Trish Stratus hanno segnato un'epoca, ora la rossa è pronta per tornare sul ring in occasione di Evolution, dove affronterà Mickie James.

27 condivisioni 0 commenti

di

Share

Quando a un appassionato di wrestling dici il nome Lita, la mente va subito lì, all’Attitude Era. Lei ne faceva parte da protagonista, con i suoi inconfondibili capelli rossi, le sue storyline appassionanti (di cui ancora oggi ci si domanda se fossero sfociate realmente nella vita vera oppure no) e la sua abilità innegabile sul ring.

Se oggi infatti si può parlare di Evolution, il primo PPV della WWE tutto al femminile, in programma il 28 ottobre a al Nassau Veterans Memorial Coliseum di Uniondale (New York), il merito è anche di atlete di quella generazione, come Lita o Trish Stratus.

Sono due delle donne che hanno segnato una parte decisiva nella storia del wrestling femminile, sia dal punto di vista atletico (indimenticabili le Lita DDT e i Litasault) che della connotazione del personaggio. Alcuni dei segmenti di Lita sul ring - che in Italia abbiamo potuto vedere con attenzione, nel momento del secondo boom televisivo di questo sport entertainment nel nostro Paese - sono rimasti nella storia: ad esempio la scena epica della Luna di Miele con Edge, su un letto allestito appositamente dentro il ring, con Rick Flair prima e John Cena poi a interrompere le pubbliche effusioni amorose (e ci limitiamo a questo) della coppia.

WWE, l'Hall of Famer Lita a FOXSports.it

Per questo e molto altro, insomma, Amy Christine Dumas (questo il vero nome di Lita fuori dal ring) meritava di diritto la presenza in un momento così importante come il primo PPV interamente dedicato alla divisione femminile. E infatti farà parte della card della serata, in un single match contro Mickie James, vecchia “nemica” contro la quale, 12 anni fa, vinse il terzo e il quarto titolo di campionessa femminile della sua carriera, prima di dare l’addio al wrestling, proprio a seguito di un altro match con lei alle Survivor Series del 2006.

Otto anni dopo è arrivato il meritato ingresso nella WWE Hall of Fame (con introduzione dell’amica/avversaria di sempre Trish Stratus) e lo scorso gennaio abbiamo potuto rivederla sul ring in occasione del First Ever Women’s Royal Rumble Match della storia. Un momento che l'ha profondamente emozionata, come racconta a FOXSports.it:

Nella mia carriera ho vissuto parecchie Royal Rumble, senza però che nessuna donna vi partecipasse. Per noi era molto duro, perché si tratta di un PPV di punta e per la divisione femminile non c'era mai spazio. È stato davvero fantastico sapere che ce ne sarebbe stata una tutta nostra ed è stato grandioso essere lì, insieme a donne di differenti generazioni. E tra poco ci sarà Evolution, non vedo l'ora.

Tra Attitude Era e il wrestling attuale

Nel corso della conference call in diretta con gli Stati Uniti, a Lita chiediamo anche quali siano a suo giudizio le ragazze dell'attuale divisione femminile che vedrebbe bene nella sua Attitude Era:

In realtà è una domanda molto complicata perché gli stili sono estremamente differenti. Tuttavia ci sono delle atlete che secondo me sarebbero più in grado delle altre. Penso a Sasha Banks dal roster di Raw, a Becky Lynch da SmackDown e, guardando anche NXT, il nome che mi viene in mente è quello di Bianca Belair.

Sarebbe davvero curioso vedere all'opera questi tre nomi in quel determinato contesto. Un'epoca in cui Lita ha avuto modo di confrontarsi con molti avversari e vivere diverse storyline. Per questo le domandiamo quali siano quelle a cui è rimasta più legata:

Beh, mi vengono in mente i feud con Trish Stratus: ogni volta che siamo state insieme sul ring ci siamo divertite e abbiamo dato vita a dei bei match. E poi con Trish è stato divertente anche il periodo in cui lei era manager dei T&A (Test e Albert, ndr) e io invece del Team Exteme. Quella è stato l'inizio della nostra rivalità.

Una rivalità che ha contribuito in modo decisivo all'evoluzione della divisione femminile del wrestling.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.