Liga, Leganes-Barcellona 2-1: harakiri blaugrana in 68 secondi

La squadra di Valverde va avanti grazie ad una perla di Coutinho, ma nel giro di un minuto nella ripresa El Zhar e Oscar Rodriguez regalano la prima vittoria in campionato a Pellegrino. Messi fa 700 col Barça ma delude.

Messi dopo l'harakiri del Barça a Leganes Getty Images

171 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ultima contro prima al Butarque di Leganes, dove la squadra di Mauricio Pellegrino ospita il Barcellona di Valverde per la sesta giornata di Liga. Un solo punto per i padroni di casa, che non hanno iniziato proprio con il piede giusto la stagione, mentre i catalani arrivano a questa sfida dopo il 2-2 nel derby con il Girona, che ha fermato la serie di 4 vittorie consecutive.

La serata è però speciale per un motivo in particolare: con questa, infatti, Leo Messi fa 700 partite con addosso la maglia del Barça. Sarebbe l'occasione giusta per festeggiare, magari con un gol, ma alla fine per il Barça questa serata si rivelerà tutto tranne che una festa.

Perché Coutinho nel primo tempo porta sì avanti i suoi, ma ad inizio secondo tempo accade l'imponderabile. Nel giro di 68 secondi netti, i padroni di casa trovano prima il pareggio con El Zhar, poi l'incredibile vantaggio con Oscar Rodriguez che approfitta di un errore pazzesco di Piquè. Prima vittoria in campionato dunque per il Leganes, prima sconfitta stagionale invece per i blaugrana.

Liga, highlights Leganes-Barcellona 2-1: il video dei gol

Non serve molto al Barcellona per sbloccare la partita. Dopo una chance con Dembelé al 7', con un destro a giro fuori di poco, è al 12' che arriva l'occasione giusta. Coutinho riceve palla al limite dell'area da Messi, controlla alzando il pallone e lo colpisce con il destro al volo: il risultato è un gol semplicemente magnifico, con Cuellar che non può arrivarci. Secondo gol in questa Liga per l'ex Liverpool, sempre più importante per questa squadra.

Passano cinque minuti e il Barça va ancora vicino al gol, questa volta con il 10 che dopo aver recuperato palla arriva al limite e calcia a giro con il mancino, trovando in pieno l'incrocio dei pali. Dopo questa occasione prende un po' di coraggio il Leganes, con Tarin che ci prova al 25' trovando però la risposta di Ter Stegen, bravo a seuire la traettoria dopo la deviazione. 

Poco prima dell'intervallo pericoloso anche En Nesyri, lasciato solo in area da Vermaleen ma impreciso con il colpo di testa, facile preda di Ter Stegen. Il portiere tedesco è attento anche sulla conclusione successiva di Oscar Rodriguez dal limite, angolata ma non troppo potente. 

Ripresa shock

Dopo i primi minuti di classico possesso Barça, al 52' arriva la sorpresissima. I blaugrana si addormentano dietro, Jonathan Silva la mette in mezzo per El Zhar che di testa batte Ter Stegen per il pareggio dei suoi. Ma qualcosa di ancora più incredibile accade 68 secondi esatti dopo l'1-1, perché i padroni di casa sfruttano il momento, spingono ancora e grazie ad un orrore difensivo di Piquè si portano addirittura sul 2-1 firmato Oscar Rodriguez. 

Shock totale dunque per gli uomini di Valverde, che a Butarque dimostrano ancora la loro fragilità. In 6 giornate sono già 7 i gol subiti, gli stessi presi nelle ultime 18 gare della scorsa Liga. A questo punto il Barça attacca a testa bassa, e viene anche inserito Luis Suarez al posto di uno spento Munir. I minuti però passano, e la situazione rimane invariata visto il muro eretto da Mauricio Pellegrino che non lascia spazi.

A 10' dalla fine il muro sembra sgretolarsi, perché Coutinho controlla il pallone in area e calcia a giro. Il risultato sembra scontato, ma a negare il gol ci pensa Cuellar con un intervento pazzesco, mentre sulla ribattuta di Rakitic il portiere spagnolo fa una parata fuori dal mondo e salva increbilmente i suoi. Sarà questa l'ultima grande chance del match, con il Barcellona che esce con le ossa rotte da Butarque e trova la prima sconfitta stagionale. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.