La svolta di Mark Bresciano: dal calcio alla coltivazione di cannabis

L'ex centrocampista australiano si è ritirato ormai 3 anni fa, ora investe nella produzione di medicinali a base di marijuana: "È un progetto che mi dà forza".

Bresciano Getty

97 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ci sono giocatori che dopo aver appeso gli scarpini al chiodo non riescono a distaccarsi troppo dal mondo del calcio e nella loro vita post rettangolo verde scelgono carriere legate al pallone: quella da allenatore, da dirigente, da osservatore, da opinionista.

C'è chi però, una volta ritiratosi, decide di cambiare totalmente la sua vita e uno di questi è Mark Bresciano. l'ex calciatore australiano che ha passato gran parte della sua carriera in Serie A lasciando il segno in particolare a Parma e a Palermo, ha lasciato il calcio giocato già 3 anni fa.

Da quel momento Bresciano, diventato un giocatore di culto in particolare per la sua esultanza della "Statua", non si è riavvicinato al mondo del pallone decidendo di iniziare una carriera nel settore immobiliare. Ma ora sta per iniziare una nuova avventura in un campo totalmente nuovo: quello della coltivazione della marijuana, ovviamente solo per uso medico.

Dal calcio alla cannabis, la nuova vita di Bresciano

L'ex centrocampista del Palermo, ora 38enne, è uno dei giocatori più amati della storia della Nazionale australiana con cui ha vinto una Coppa d'Asia nel 2015. E ha deciso di cambiare totalmente settore nella sua Melbourne perché il mondo del calcio non gli manca affatto.

Non ho più la passione per il calcio, me lo godo soltanto come spettatore.

In un incontro per la ricca comunità italo-australiana presente nella metropoli, Bresciano ha svelato quali saranno i suoi progetti futuri dopo la decisione di investire nel settore immobiliare. E la sua rivelazione ha stupito molti.

Voglio occuparmi di coltivazione di cannabis per uso medico, è un progetto che mi dà la forza di alzarmi tutti i giorni.

L'australiano ha specificato che con un suo socio sta lavorando per poter produrre medicine a base di cannabis: l'azienda è stata già istituita e si chiamerà "Greenhope". Ci vorrà molto per ottenere la licenza ma Bresciano è fiducioso. E nell'intervista rilasciata durante l'evento ha parlato anche del campionato italiano, che cerca di seguire nonostante le difficoltà.

Il fuso orario è un ostacolo ma per le mie ex squadre ho fatto delle eccezioni: ho seguito i play-off del Palermo o Lazio-Inter dell'anno scorso.

Qualche strappo alla regola per i suoi vecchi amori Bresciano è pronto a farlo, ma l'ex giocatore di Lazio, Palermo e Parma ha spiegato che al momento non gli manca affatto il rettangolo di gioco. Ma che si sta concentrando su altri tipi di erba.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.