Il ritorno nel mondo del calcio di Silvio Berlusconi: il Monza è suo

L'ex-presidente del Milan ormai prossimo ad acquistare il club brianzolo, manca solo l'ufficialità: il fido Galliani sarà l'ad, l'attuale presidente Colombo resterà in carica. Obiettivo la Serie A mai raggiunta prima.

Silvio Berlusconi Getty Images

181 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ormai manca solo l'ufficialità, che dovrebbe arrivare questo venerdì nel giorno precedente il suo 82esimo compleanno: Silvio Berlusconi è pronto a tornare nel mondo del calcio e lo farà regalandosi il Monza, club che guida il girone B della Serie C con due vittorie in due partite e che appunto dalla fine di questa settimana sarà oggetto di una vera e propria rivoluzione.

L'ex presidente del Milan, a un anno di distanza dalla cessione del club rossonero, acquisterà il 100% delle quote del club brianzolo - e non il 70% o il 95% come ipotizzato in un primo momento - tramite l'azienda di famiglia, la Fininvest, al prezzo di 3 milioni di euro. Adriano Galliani, che nel Monza è già stato membro del CdA tra il 1975 e il 1985, sarà l'amministratore delegato, mentre l'attuale presidente Nicola Colombo, pur uscendo dalla società da un punto di vista economico, ne resterà il presidente.

Il ritorno di Silvio Berlusconi, nelle parole che Galliani ha rilasciato recentemente al Corriere della Sera, "avrà in Serie C lo stesso effetto che ha avuto l'arrivo di Cristiano Ronaldo in Serie A". L'obiettivo del resto è ambizioso e in linea con il personaggio, costruire una squadra giovane e italiana e puntare al ritorno in Serie B, divisione che ha visto la partecipazione del Monza per l'ultima volta nella stagione 2000/2001, per poi magari sognare persino la promozione in massima serie, traguardo mai raggiunto dal club nei suoi oltre cento anni di storia.

Silvio BerlusconiGetty Images
Insieme a Santiago Bernabeu il presidente più vincente nella storia del calcio, Silvio Berlusconi ha reso il Milan il club più titolato al mondo portandolo alla conquista di ben 29 trofei tra cui spiccano 8 Scudetti, 5 Champions League e 3 Mondiali per club.

Il ritorno nel mondo del calcio di Silvio Berlusconi: il Monza è suo

La natura e la portata esatta degli investimenti che Berlusconi effettuerà nel club saranno naturalmente svelati nelle prossime settimane, certo è che la sua presenza, così come quella di Adriano Galliani, dovrebbe fungere da richiamo per molti calciatori di buon livello, che per prendere parte a un progetto sicuramente ambizioso potrebbero anche accettare di scendere in una Serie C che dopo due giornate vede il Monza al comando del girone B a punteggio pieno in compagnia di Pordenone e Sudtirol.

La promozione in Serie B sarà però tutt'altro che una passeggiata: la squadra guidata da mister Zaffaroni, in cui spiccano i nomi dei due attaccanti brasiliani Jefferson e Reginaldo - quest'ultimo ex-Fiorentina e Parma - è inserita in un girone che comprende anche altre "nobili decadute" come la Ternana, il Vicenza di Renzo Rosso e la Triestina e per salire di categoria, evitando il rischio della sfiancante coda rappresentata dai play-off, dovrà assolutamente essere in grado di centrare il primo posto.

L'impresa non è facile, ecco perché tifosi e addetti ai lavori si aspettano un segnale immediato della presenza della nuova proprietà, che già dalla prossima settimana potrebbe cominciare a lavorare per acquistare i rinforzi necessari per inseguire la Serie B cercando nel mercato degli svincolati per poi puntellare ulteriormente la rosa nel prossimo calciomercato di gennaio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.