WFS, Agnelli: "La Serie A all'estero è una possibilità"

Il presidente della Juventus e dell'ECA ha preso parola a Madrid in occasione del World Football Summit.

47 condivisioni 0 commenti

Share

In occasione dell'apertura del terzo World Football Summit, organizzato a Madrid, ha parlato il presidente della Juventus e dell'ECA (European Club Association), Andrea Agnelli. Tra i tanti temi affrontati ha trovato spazio anche la possibilità di fare giocare la Serie A all'estero

So che in Spagna - ha esordito Agnelli - si parla molto di questa possibiltà (si è parlato della possibilità di fare giocare a Miami il match di Liga Girona-Barcellona, ndr) per l’idea di Javier Tebas, che ha lavorato molto bene e ha dato un grande contributo alla crescita del marchio Liga. Abbiamo già esportato la Supercoppa italiana, ma è stato facile dal momento che è fuori calendario. Abbiamo esempi come quello della NFL o dell'NBA che esportano le proprie partite, bisogna pensarci. L'obiettivo è raggiungere un’audience globale, ecco perché in estate si viaggia in Asia e negli Stati Uniti. L’importante però è che con la Uefa si trovi una soluzione comune per tutti e non ci si limiti a iniziative isolate”.

Sulla Superlega europea:

Un tema che abbiamo affrontato e di cui continueremo a parlare. L’idea di campionati transnazionali è sul tavolo, l'esperienza dei diritti TV venduti in maniera comunitaria e non singola ci ha insegnato che uniti si guadagna di più, il prodotto si vende meglio

Sulla possibilità di introdurre una terza coppa europea: 

Si era pensato di allargare l'Europa League da 48 a 64 squadre, ma credo sia meglio ridurla a 32 squadre e creare un’altra competizione. Si creerebbero competizioni più equilibrate e più interessanti 

Sul calendario: 

Preparare calendario internazionale unificato è un obiettivo primario. I tornei delle varie Confederazioni devono essere disputati in anni pari con riposo per tutti in quelli dispari. Ricordiamoci che i calciatori non sono macchine, servirebbero anche pause internazionali a settembre e novembre, togliendo quella di ottobre. Ne metterei anche una terza a giugno, a fine stagione . Poi riposo per tutti

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.