Serie B, risultati 4^ giornata e classifica: cade il Cittadella

La capolista cade a La Spezia e viene sorpassata dal Verona, capace di vincere sul campo del Crotone nonostante l'assenza di bomber Pazzini. Vittorie a valanga per Palermo e Benevento.

Cittadella sconfitto a La Spezia Twitter/@ascittadella73

22 condivisioni 0 commenti

di

Share

La quarta giornata di Serie B si apre con l'anticipo del venerdì sera che vede il Benevento di Cristian Bucchi stendere al Vigorito la Salernitana con un rotondo 4-0 aperto dal gol di Christian Maggio, 36enne esterno arrivato dal Napoli: i sanniti agganciano momentaneamente il secondo posto in classifica, frutto dei 7 punti in 3 gare - hanno già riposato alla seconda giornata - e ribadiscono di essere tra i favoriti per la promozione.

C'era grande attesa per Crotone-Verona, sfida tra due squadre cadute in Serie B al termine della scorsa stagione e ovviamente indicate tra le candidate per una pronta risalita. Allo Scida la spuntano gli scaligeri guidati da Fabio Grosso, che vincono 2-1 nonostante la pesante assenza di Pazzini per infortunio (3 gol finora) e si prendono il primo posto solitario in classifica, dato che il Cittadella sempre vincente fino ad oggi cade inaspettamente a La Spezia: l'espulsione di Panico poco prima dell'intervallo complica i piani dei veneti, puniti poi a inizio ripresa dal gol di Crimi che decide la partita.

Risale la classifica anche il Palermo, che regola in casa il Perugia guidato da Alessandro Nesta con un 4-1 che tra le altre porta la firma del bomber macedone Nestorovski, autore di una doppietta e a quota 3 nella classifica marcatori. Il Foggia ultimo in classifica a causa della penalizzazione gioca una partita coraggiosa in casa del Pescara ma viene beffato da un gol di Gravillon che regala i 3 punti agli abruzzesi, sempre più a ridosso della testa della classifica con 8 punti.

Serie B, risultati 4^ giornata e classifica

Carpi-Brescia non era solo la sfida tra due delle squadre ancora a secco di vittorie in questa Serie B, ma anche lo scontro tra le uniche due che hanno già cambiato guida tecnica: il ritorno sulla panchina carpigiana dell'iconico Fabrizio Castori non basta però per regalare una gioia ai padroni di casa, in svantaggio a causa di un autogol di Frascatore e capaci soltanto di centrare il pari con Arrighini in una gara che si conclude 1-1. Il Lecce batte il Venezia 2-1 rimontando con una doppietta di Palombi il vantaggio iniziale degli ospiti siglato da Di Mariano.

Il turno si era aperto venerdì sera con Benevento-Salernitana (4-0) e si concluderà con Cosenza-Livorno, in programma alle 18, e con il posticipo di domenica sera che vedrà scendere in campo all'Euganeo di Padova i padroni di casa guidati da Bisoli e la Cremonese. Riposa l'Ascoli.

La classifica

  1. Verona 10
  2. Cittadella 9
  3. Palermo 8
  4. Pescara 8
  5. Benevento 7*
  6. Crotone 6
  7. Spezia 6
  8. Cremonese 5*
  9. Lecce 5
  10. Salernitana 5
  11. Perugia 4*
  12. Ascoli 4*
  13. Padova 4*
  14. Brescia 3
  15. Venezia 3
  16. Cosenza 1*
  17. Carpi 1
  18. Livorno 0**
  19. Foggia -5

*= una partita in meno/**= due partite in meno

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.