Lipsia, due giocatori 'scomparsi' nel prepartita: erano al telefono

Prima della gara di Europa League col Salisburgo Augustin e Mukiele non erano nello spogliatoio con i compagni: erano rimasti in campo alle prese con lo smartphone

Verranno multati i due giocatori del Lipsia che erano al cellulare durante il riscaldamento Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Polemiche, discussioni, critiche. Il Lipsia di inizio stagione non convince. A dire la verità delude proprio, sia in campionato che in Europa League. Basti pensare che nei preliminari della competizione europea ha trovato il gol qualificazione solo a tempo scaduto con un rigore di Forsberg.

In Bundesliga le cose non vanno meglio. Dopo il 4-1 subito contro il Borussia Dortmund all'esordio in campionato sono arrivati un deludente pareggio con il neopromosso Dusseldorf e una vittoria a fatica con l'Hannover. Il Lipsia deve ottenere risultati migliori, perché al momento la squadra gioca nettamente sotto le aspettative.

Il Lipsia non dà la sensazione di essere fuori forma, piuttosto dà la sensazione di non avere carattere, di essere una squadra piatta. L'errore probabilmente è a monte. La società, pur non volendo, ha trasmesso ai giocatori il messaggio sbagliato, perché ufficializzando l'arrivo di Nagelsmann per luglio 2019 ha di fatto delegittimato Ralf Rangnick, l'allenatore in carica. Come se questa stagione fosse solo di transizione e non fosse realmente importante. Ed ecco che i giocatori assumono atteggiamenti sbagliati. Come successo giovedì a pochi minuti dalla partita di Europa League contro il Salisburgo: uno scandalo che ha travolto due giocatori della squadra tedesca.

I giocatori del Lipsia dopo il gol del 3-2 del SalisburgoGetty Images
I giocatori del Lipsia dopo il gol del 3-2 del Salisburgo

Bundesliga, caos in casa Lipsia: giocatori in panchina con il cellulare

Jean-Kévin Augustin e Nordi Mukiele non erano con il resto dei compagni all'interno dello spogliatoio. Dopo averli cercati a lungo i due sono stati trovati in campo, seduti in panchina, con le cuffie nelle orecchie e il cellulare in mano. Di fatto non si erano resi conto che la squadra era rientrata nello spogliatoio dopo la perlustrazione del terreno di gioco che precede il riscaldamento.

Mister Rangnick dà disposizioni ai giocatoriGetty Images
Mister Rangnick dà disposizioni ai giocatori

A causa del loro comportamento il Lipsia ha iniziato con due minuti di ritardo il riscaldamento, che sul protocollo della Uefa era fissato per le 20:18. I due, che verranno multati, hanno inoltre giocato particolarmente male, al punto che mister Rangnick ha sostituito Mukiele dopo soli 45 minuti di gioco. Lo stesso Ragnick è venuto a conoscenza di quanto accaduto solo ieri, motivo per il quale non ha punito subito i giocatori. Si è però sfogato pubblicamente:

Se si comportano così, i giocatori non possono essere pronti per la partita. Per me è gravissimo: giriamo l'Europa per mesi per qualificarci a questo torneo e poi c'è chi affronta le partite come se fossero uno spiacevole dovere.

Polemiche, discussioni, critiche. Il Lipsia di inizio stagione non convince. Non convincono i giocatori, non convincono i loro atteggiamenti. Ma soprattutto non convince la strategia del club.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.