Calciomercato, ecco il piano del Barcellona per arrivare a Pogba

Il francese continua a essere l'obiettivo numero uno dei catalani: dopo averlo seguito a lungo già la scorsa estate, il Barça intende stringere in vista della prossima stagione.

Paul Pogba Getty Images

378 condivisioni 0 commenti

di

Share

Era stata, la scorsa estate, una delle più grandi suggestioni del calciomercato mondiale: Paul Pogba che lascia il Manchester United dopo appena due stagioni e torna alla Juventus che lo ha reso grande; oppure al Paris Saint-Germain che grande vuole diventare; o al Barcellona, che grande lo è già ma che ha bisogno di un ricambio generazionale nel mezzo del campo.

Alla fine proprio quest'ultima ipotesi era sembrata la più credibile. Troppo costo Pogba per una Juventus che già aveva speso tantissimo per aggiudicarsi Cristiano Ronaldo, troppo limitata la Ligue 1 per un calciatore che ancora vuole diventare il numero 1 al mondo e sente di averne le capacità, alla fine la destinazione spagnola era sembrata la più probabile, soprattutto considerando gli ultimi tumultuosi mesi trascorsi allo United, i rapporti sempre più tesi - pur se smentiti dalle parti in causa - con José Mourinho, l'uomo che aveva voluto riportarlo a peso d'oro al club che lo aveva cresciuto e che adesso invece quasi ne caldeggiava la cessione.

Pogba è stato dunque davvero a un passo dal Barcellona, ma poi alla fine non se ne è fatto niente: la suggestione di calciomercato è rimasta tale, i catalani hanno puntato su Vidal e il francese è rimasto in Inghilterra, la cessione scongiurata da una società che sembrava avere ormai perso fiducia in Mourinho e che per quel che riguarda acquisti e soprattutto cessioni ha deciso di ignorare i suggerimenti del proprio manager. Adesso, poco più di un mese dopo, la situazione sembra ripresentarsi: i blaugrana vogliono ancora il centrocampista campione del mondo.

Pogba e MourinhoGetty Images
Si è a lungo parlato del complicato rapporto tra Pogba e José Mourinho: nonostante le smentite, sembra che a fine stagione il francese non intenda più lavorare con il tecnico portoghese.

Calciomercato, ecco il piano del Barcellona per arrivare a Pogba

Il tabloid inglese Mirror rivela dunque il piano messo in atto dal general manager catalano Pep Segura e dagli addetti al mercato Eric Abidal e Ramon Planes: seguire Pogba da qui a fine stagione in ognuna delle partite in cui sarà impegnato, non tanto per verificarne le note qualità quanto per tastare il terreno in vista di un trasferimento che la prossima estate potrebbe davvero concretizzarsi, con il Barça pronto a offrire oltre 110 milioni di euro per assicurarsi quello che è ormai l'obiettivo primario del prossimo calciomercato del Barça.

L'ottimo inizio di stagione di Pogba - due gol in Premier League e una doppietta nella prima uscita in Champions League contro lo Young Boys - non inganni: i rapporti tra il francese e Mourinho non sono migliorati, ma dalle parti dell'Old Trafford è stato deciso di rimandare ogni questione a fine stagione con una sorta di tregua mirata a salvaguardare gli interessi di tutte le parti coinvolte. 

È chiaro dunque che conclusa l'annata i nodi verranno al pettine: Pogba non ha mai davvero dato l'impressione di poter valere, sotto la guida dell'attuale allenatore, lo sforzo compiuto dai Red Devils nell'estate del 2016 che per prelevarlo dalla Juventus finirono per mettere sul piatto oltre 100 milioni di euro: in due stagioni il Manchester United ha conquistato appena un'Europa League, finendo per piazzarsi in campionato a grande distanza dai cugini del Manchester City.

Ecco dunque che dopo tre anni il francese, rinato ai Mondiali di Russia con la propria Nazionale dopo un lungo e complicato periodo al club - Mourinho nella scorsa stagione arrivò a preferirgli il giovane primavera McTominay - potrebbe voler decisamente cambiare aria. E quale club migliore del Barcellona? I catalani hanno già salutato Iniesta e la prossima stagione dovranno fare i conti con l'età avanzata di Rakitic e Busquets, che avranno superato i trent'anni: Pogba rappresenterebbe dunque un investimento mirato, ottimo sia per il presente che per il futuro di un club che ha l'obbligo di puntare sempre al massimo in campo nazionale e internazionale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.