Totti e il calcio moderno: "Oggi si fa meno gruppo per colpa dei cellulari"

L'ex capitano della Roma parla a pochi giorni dall'uscita della sua l'autobiografia ufficiale dal titolo "Un capitano".

214 condivisioni 0 commenti

Share

Il 27 settembre, in occasione del suo 42esimo compleanno, uscirà l'autobiografia ufficiale di Francesco Totti - prodotta insieme al giornalista Paolo Condò - dal titolo "Un capitano". In attesa di questa data la leggenda della Roma ha rilasciato un'intervista a "il Venerdì" di Repubblica di cui sono già stati pubblicati alcuni estratti. 

L'ex capitano giallorosso, che ha appeso gli scarpini al chiodo il 28 maggio 2017 in occasione di Roma-Genoa, ha affrontato tanti argomenti tra cui l'evoluzione del calcio, completamente diverso da quello che ha imparato ad amare lui: 

Oggi mi rendo conto che si fa meno gruppo, è evidente soprattutto in ritiro dove oggi i giocatori si chiudono e si isolano in camera col telefonino. Pensano a navigare su internet e a scriversi messaggi su WhatsApp. Però mi rivedo nei giocatori attuali, li conosco bene e capisco il linguaggio che si cela dietro occhiate e mezze parole. Io cerco di aiutare e rendermi utile. Adesso si parla quasi solo inglese, se non lo sai non capisci un ca**o

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.