Mondiali di volley, l'Italia batte anche la Slovenia 3-1 e va a Milano

L'Italia di Blengini parte male, perde il primo set, ma poi, guidata da uno Zaytsev brillante, recupera e vince la partita contro la Slovenia. Nella seconda fase incontreremo Olanda, Russia e Finlandia.

Grazie ad un ottimo Zaytsev l'Italia vince anche contro la Slovenia Getty Images

207 condivisioni 0 commenti

di

Share

Chiudiamo il primo girone dei Mondiali di volley in Italia e Bulgaria a punteggio pieno e guardiamo con grande ottimismo alla seconda fase che si volgerà per noi a Milano. Nell’ultima partita al Mandela Forum di Firenze abbiamo iniziato male contro la Slovenia, salendo però di colpi con il passare dei set e vincendo 3-1.

La partita era difficile non solo per la forza della squadra slovena, ma anche perché moltissimi titolari sloveni hanno giocato o giocano nel nostro campionato e conoscono alla perfezione tutti i nostri atleti. Giannelli ha iniziato molto male, ma poi si è ripreso e ha iniziato a servire molto bene le bande, dando palle perfette soprattutto a Zaytsev che non ha deluso.

Nella seconda fase incontreremo Finlandia, Olanda e Russia, portandoci dietro i punti di questo primo girone. Questo ci mette fin da subito in un’ottima posizione per giocarci senza enoemi tensioni il passaggio del turno alle Final Six di Torino, dove tutto si rimescolerà e ce la giocheremo con le migliori nazionali al mondo per la vittoria finale.

L'Italia vince anche contro la Slovenia: si va alla seconda fase dei Mondiali a Milano contro Olanda, Finlandia e Russia

Nel primo set partiamo subito contratti in attacco, mentre il muro funziona bene e ci tiene a contatto. Sbagliamo tanto in battuta, ma ancora di più nella fase di cambio palla, mentre la Slovenia sa quando attivare l’opposto Gasaprini e quando invece chhiamare in causa Timo Urnaut. Perdiamo giocando davvero male per 25-23.

Nel secondo set la musica non cambia, con noi che continuiamo ad essere molto altalenanti in ricezione e senza un attacco deciso, avendo grossi problemi nelle ricostruzioni. Andiamo sotto di tre punti ma inizia ad entrare in partita Ivan Zaytsev e la partita gira. Con un ace, un attacco da seconda linea e un altro punto dopo due fantastiche difese, prima pareggiamo e poi mettiamo la testa avanti per la prima volta nel match.

Lanza che non riesce ad essere preciso in attacco viene sostituito da Maruotti e il suo contributo sarà fondamentale. Migliora tanto la ricezione e quando viene chiamato in attacco il nuovo schiacciatore di Siena risponde sempre bene. Un giro in battuta di Giannelli ci da l’allungo decisivo per chiudere 25-19.

Nel terzo set non c’è storia. Partiamo con lo slancio del secondo e miglioriamo in battuta, allungando subito di quattro punti. La Slovenia è stanca e inizia a sbagliare, mentre noi abbiamo un Maruotti fresco che Giannelli sfrutta tanto. Nel punto del 20-12 un recupero miracoloso di Colaci crea le basi per un attacco sbagliato dagli sloveni che esalta tutto il pubblico. Il terzo set si chiude molto velocemente 25-13.

Apriamo il quarto set con un recupero con successiva schiacciata di Giannelli e ci avvantaggiamo di due punti che ci portiamo dietro fino a metà set, quando poi allunghiamo per una serie di errori degli sloveni, che non hanno più l’energia iniziale. Zaytsev forza in battuta e andiamo avanti anche di 6 punti. L’ultimo punto viene da una battuta di Giannelli, ricevuta male e messa giù per il 25-18 da Simone Anzani.

Salutando Firenze, che è stata davvero il settimo uomo in campo, andiamo a Milano per affrontare un girone a quattro dove partiamo con il vantaggio dei tanti punti ottenuti in queste prime sfide. Affronteremo l’Olanda, seconda nel girone del Brasile, la Russia, sconfitta oggi dalla Serbia e la Finlandia quarta nel girone della Bulgaria. Molto importante ai Mondiali è pensare partita per partita, ma in questo momento tutto sembra preparato per una Final Six a Torino dove noi ci saremo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.