MMA, Luigi Vendramini a FOX Sports.it: "Porterò l'Italia in alto"

L'imbattuto talento italo-brasiliano si racconta a FOX Sports.it, a pochi giorni dal suo match di UFC San Paolo contro Elizeu Zaleski Dos Santos.

Luigi Vendramini, fighter italo-brasiliano mmapremium.com.br

19 condivisioni 0 commenti

di

Share

Carlo Pedersoli Jr. non sarà l'unico italiano presente nella card di UFC San Paolo. A pochi giorni dall'evento del 22 settembre, infatti, l'italo-brasiliano Luigi Vendramini andrà a sostituire l'infortunato Belal Muhammad nel match che lo vedrà opposto ad Elizeu Zaleski Dos Santos. Sabato notte, dunque, si preannuncia una grandissima serata per le MMA nostrane.

Match tostissimo per lo Stallone Italiano, che nell'occasione salirà nei pesi welter - lui che è un lightweight - per tentare di imporsi su un avversario che è reduce da ben 5 vittorie, di cui 2 prima del limite. Capoeira, d'altronde, è combattente tosto e rognoso, nonché capace di perdere in UFC soltanto con un big delle MMA europee come Nicolas Dalby.

Luigi Vendramini, però, non è affatto fighter da sottovalutare: a soli 22 anni, infatti, è riuscito ad accumulare uno score nelle MMA di 8 vittorie e nessuna sconfitta. Tutti i successi sono arrivati per finalizzazione (4 KO e 4 sottomissioni), di cui 6 nel primo round. Un giovane prospetto da tenere d'occhio e con l'Italia nel cuore. Noi, saputo delle sue origini italiane, non abbiamo resistito alla tentazione di intervistarlo per scoprire di più su di lui. Una cosa tira l'altra e così, dal nulla, è nata l'intervista di Luigi Vendramini a FOX Sports.it.

View this post on Instagram

Treine enquanto eles dormem, estude enquanto eles se divertem, persista enquanto eles descansam, e entao, viva o que eles sonham. Depois de muitos anos buscando meu sonho chegou a minha hora vou estar representando minha família, meu time, e todos que torcem por mim. Estarei estreando no octógono mais famoso do mundo dia 22 de setembro em São Paulo. ——————————————— Train while they sleep, study while they have fun, persist while they rest, and then, live what they dream. After many years of pursuing my dream, my time has come to be representing my family, my team, and all those who cheer for me. I'll be debuting in the world's most famous octagon on September 22 in São Paulo @ufc @ufc_brasil #ufc #ufcfightnight #ufcsp #dream #teamalphamale #constrictorteam #firstfightcenter #rplaythai

A post shared by Luigi Vendramini (@luigivendramini) on

MMA: Luigi Vendramini si racconta a FOX Sports.it

Ciao Luigi, intanto grazie per aver accettato il nostro invito. Partiamo dalla fine: come e quando è nata l'opportunità di combattere contro Elizeu Zaleski Dos Santos? Quando il tuo manager Jason House ti ha proposto il tutto?

Jason mi ha dato la notizia nel pomeriggio di venerdì 14 settembre.

Qual è stato il percorso che ti ha portato alle MMA dall'inizio ad oggi? A che età hai cominciato ad allenarti, e dove vuoi arrivare?

Ho cominciato ad allenarmi nel jiu-jitsu a 12 anni, perché pesavo 120 kg. Mi sono innamorato delle arti marziali, e da allora sono arrivate 8 vittorie nelle MMA: 4 per sottomissione e 4 per KO. Per il futuro posso dirvi che voglio diventare il campione del mondo al limite dei 70 kg.

Come credi che il match si svilupperà? Sappiamo anche che ti sei allenato al Team Alpha Male. Si è trattato di una visita occasionale oppure raggiungi spesso il team di Sacramento?

Io rappresento il Team Alpha Male, e prima dei match mi alleno tre mesi qui in Brasile e tre mesi in America. Sulla sfida con Dos Santos posso dirvi che sarà un grande combattimento, perché entrambi non fuggiamo dagli scambi e mettiamo sempre un gran cuore nei nostri incontri.

Parliamo un po' delle tue origini: sei nato in Brasile da genitori italiani oppure hai dei parenti provenienti dalla nostra nazione?

Sono nipote di un italiano, ed ho il doppio passaporto italo-brasiliano.

Sei mai stato in Italia? Se sì, quante volte?

Sì, ci sono stato e per ben 5 volte. L'Italia è un posto meraviglioso, ed è un onore per me rappresentare i colori nostrani.

Chiudiamo con un messaggio per tutti i fans italiani, che senza dubbio tiferanno per te nel corso dell'evento UFC di sabato.

Ringrazio già da ora tutti gli italiani che tiferanno per me. Prometto di non deludere la nostra nazione: sono venuto qui in UFC per portare in alto l'Italia.

Un'ultimissima domanda: hai già parlato con Carlo Pedersoli, fighter italiano impegnato nel co-main event della serata?

No, ma sicuramente è una cosa che voglio fare.

Si chiude così dunque la nostra chiacchierata con Luigi Vendramini, a cui auguriamo il meglio in vista del suo debutto in UFC. Ricordiamo ancora una volta che, nella stessa card, Carlo Pedersoli Jr. disputerà il suo secondo match nella promotion più importante al mondo: opposto a Semento, nel co-main event di serata, ci sarà il numero 14 dei ranking pesi welter Alex Oliveira. Tra circa due mesi, poi, toccherà al suo compagno di team Alessio Di Chirico dare il benvenuto all'ex massimo-leggero Jared Cannonier al limite della categoria pesi medi, nel match che si terrà a Buenos Aires il 17 novembre prossimo. Ancora nessuna informazione, invece, sui prossimi impegni di Mara Borella e Marvin Vettori, anche se è probabile che ambedue possano ufficializzare il ritorno alla gabbia entro la fine dell'anno.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.