Pacquiao accetta la sfida di Mayweather: "Definirò tutto in settimana"

Il filippino ha risposto alla proposta di Pretty Boy Floyd: la rivincita del match del secolo ci sarà e nei prossimi giorni saranno stabiliti tutti i dettagli.

82 condivisioni 0 commenti

di

Share

La rivincita di quello che fa venne definito il "match del secolo" si farà. Floyd Mayweather e Manny Pacquiao incroceranno di nuovo i guantoni sul ring e lo faranno a distanza di tre anni da quell'ultima volta che generò non poche critiche dal punto di vista puramente tecnico, ma che invece a livello economico si rivelò un successo senza precedenti nel mondo della boxe.

Pretty Boy Floyd rinuncia così ancora una volta al suo "pensionamento", dopo aver tradito l'annuncio del suo ritiro in un altro incontro molto più mediatico che da amanti della disciplina, quello con il campione UFC Conor McGregor, vinto al decimo round per ko tecnico, che gli aveva consentito di portare il suo score personale a 50-0.

Adesso avrà l'occasione di arrivare a 51, perché Pacquiao ha accettato la sfida lanciata lunedì scorso dallo stesso Mayweather. Lo ha fatto - come riportato da ESPN - parlando a dei giornalisti delle Filippine:

Definiremo questa sfida in settimana, con Mayweather o chi per lui. Sceglieremo la data, dove e quando.

Mayweather vs Pacquiao, Pacman accetta la sfida

Queste le parole attribuite a Pacman, che non fanno altro che confermare i rumors iniziati a circolare immediatamente dopo quell'ormai celebre video postato da Mayweather sui suoi account social, in cui i due si sono incontrati a un concerto a Tokyo.

Un filmato a cui aveva risposto subito dopo lo stesso Pacquiao, alludendo con quel "50-1" a una sua vittoria. Ora è arrivata una nuova importante conferma e tutto lascia pensare che l'incontro possa tenersi addirittura a dicembre.

In quel momento infatti l'attuale senatore delle Filippine avrà meno impegni politici in agenda e sfrutterà l'occasione per allenarsi con continuità e farsi trovare pronto a questa nuova sfida. Che non raggiungerà di certo i numeri economici e di ascolto ottenuti da quel primo "match del secolo", ma trascinerà comunque con sé una grandissima portata mediatica. Poco ma sicuro.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.