Champions League, Totti su Real Madrid-Roma: "Loro dei marziani"

L'ex capitano giallorosso nel 2016 fu salutato dal Bernabeu con una standing ovation: "Ogni volta che abbiamo giocato contro di loro li abbiamo messi in difficoltà".

120 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il pareggio dell'Olimpico contro il Chievo Verona nella quarta giornata di Serie A ha alimentato gli interrogativi sulla Roma di Eusebio Di Francesco: un progetto in itinere, che sta pagando gli addii di Nainggolan, Strootman e Alisson e al momento non convince. I cinque punti ottenuti nei primi 360 minuti non sono un bottino corrispondente al valore dell'organico giallorosso. In attesa di crescere nei confini nazionali, per Manolas e compagni è tempo di misurarsi con la Champions League e con i campioni in carica.

Mercoledì sera i ragazzi di Eusebio Di Francesco avvieranno il loro cammino nella massima competizione continentale nel peggior campo possibile: il Santiago Bernabeu di Madrid. Di fronte il Real, ansioso di confermarsi leader del calcio europeo e mondiale nonostante l'addio di Cristiano Ronaldo.

Le quattro vittorie della Champions League nelle ultime cinque edizioni sono un biglietto da visita che farebbe tremare chiunque. Non Francesco Totti, che nella Capitale spagnola ha anche ricevuto una standing ovation: marzo 2016, ottavi di finale di Champions, ingresso in campo a 15 minuti dalla fine al posto di El Shaarawy. 

Oggi Totti ha lasciato il calcio giocato e si prepara al ritorno a Madrid nei panni di dirigente della Roma. L'ex capitano, a segno 18 volte con la maglia giallorossa in Champions League, ha dato la scossa all'ambiente con un'intervista ai microfoni di Roma TV, canale ufficiale del club:

Giochiamo contro la squadra più forte del mondo, davanti avremo dei marziani. Ogni volta che abbiamo giocato contro di loro, però, li abbiamo messi in difficoltà.

Champions League, Totti sprona la Roma: "Real Madrid top, ma faremo una grande partita"

In otto partite giocate con la maglia della Roma contro il Real Madrid, lo score di Francesco Totti è di tre vittorie, un pareggio e quattro sconfitte. Il numero 10 giallorosso era in campo nel 2008, nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League, quando la squadra giallorossa vinse per 2-1 con reti di Taddei e Vucinic garantendosi il pass per i quarti. Circoscrivendo le statistiche alle partite giocate dalla Roma al Bernabeu, si scopre invece che il bilancio è in assoluta parità: due vittorie romaniste, due successi del Real Madrid e un pareggio. Anche per questo l'ex capitano mostra fiducia:

Sappiamo tutti che quello di Madrid è uno stadio un po' particolare, differente da tutti gli altri. Loro sono la squadra top della competizione. Però affrontando il Real già alla prima gara può darsi che riusciremo a fare una grande partita. 

Nonostante la cessione di CR7, il Real Madrid resta un avversario che fa paura e raramente lascia punti per strada. Lo ha confermato anche l'avvio della Liga: quattro vittorie e un pareggio (nell'ultimo turno contro l'Atletico Bilbao) tengono i blancos a -2 dal Barcellona, primo a punteggio pieno. Totti, che al Bernabeu ha segnato due volte - nel 2001 e nel 2002 - indica la ricetta da seguire per uscire indenni dallo storico impianto:

Dobbiamo affrontare la gara con tranquillità, con lo spirito giusto e la serenità di essere una squadra forte e competitiva.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.