Champions League, Stella-Rossa-Napoli: probabili formazioni

Ancelotti continuerà nella sua trasformazione del Napoli puntando ancora sul 4-4-2 con Insigne-Milik di punta, mentre la Stella Rossa si affiderà di nuovo al calore del Marakana di Belgrado.

40 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il Napoli sta cambiando pelle e la prima partita di Champions League della stagione contro la Stella Rossa di Belgrado deve essere uno step successivo verso l’allontanamento della squadra di Ancelotti da quella di Sarri. La prima grande differenza è il modulo, in quanto Ancelotti vorrà insistere nel 4-4-2 che da molto più equilibrio alla squadra. Lasciare il 4-3-3 che tanto ha dato alla squadra, che lo ha completamente memorizzato è un atto di coraggio che il nuovo allenatore “deve” fare per lasciarsi alla spalle un’esperienza che rischia di sommergerlo.

Quello di Ancelotti è un 4-4-2 molto dinamico, perché Insigne, da una posizione centrale svaria in fascia e apre spazi per gli inserimenti di Zielinski, mentre dall’altra parte Callejon parte più basso rispetto a Sarri, ma ha anche le capacità per accentrarsi e aprire spazi per l’esterno destro di difesa. Inoltre fondamentale è il ruolo del centrale d’attacco, e il gol di sabato contro i la Fiorentina è l’esempio classico di quello che deve saper fare un centravanti nel sistema ancelottiano.

Ad opporsi al Napoli la Stella Rossa, che metterà in campo la solita cattiveria agonistica, un pubblico eccezionale e un ambiente che può sovvertire molti pronostici. Interessante è la linea di trequartisti, formata tutta da calciatori che hanno promesso tanto, ma dato poco. Ecco le scelte degli allenatori per la prima sfida del girone C.

Champions League, Ancelotti sceglie il 4-4-2 contro la Stella Rossa

Ancelotti, un passo alla volta deve fare suo il Napoli, cambiando pezzo per pezzo il meccanismo perfetto costruito da Maurizio Sarri. Dopo aver scelto Marek Hamsik come nuovo regista della formazione, ha iniziato a dare picconate anche al modulo collaudato, il 4-3-3, inamovibile per l’allenatore ora al Chelsea, in favore del 4-4-2.

Questo modulo contro la Fiorentina non ha creato un gioco spumeggiante, ma ha dato la sensazione di portare il Napoli ad essere più concreto e molto più attento in fase difensiva rispetto alle ultime uscite. Grazie a Callejon poi sulla fascia destra c’è chi riesce a fare perfettamente il doppio ruolo e questo conta davvero tanto in termini di equilibrio e pericolosità offensiva.

Contro la Stella Rossa alcuni uomini che hanno giocato contro la Fiorentina non dovrebbe essere sostituiti, ma altri nuovi e fino ad ora poco utilizzati potrebbero iniziare a farsi vedere. Come regista, Hamsik potrebbe essere sostituito da Diawara, mentre un probabile utilizzo è possibile anche per Fabian Ruiz al posto di Zielinski, magari a partita in corso. I due di punta potrebbero essere quelli che hanno dato la vittoria contro i gigliati, Insigne, da numero 10 alla vecchia maniera, e Milik.

La Stella Rossa metterà in campo alcune nostre vecchie conoscenze, come Richmond Boakye, che ha giocato con Sassuolo, Atalanta e Genoa, mentre l’ex-sampdoriano, Kristicic giocherà davanti alla difesa. Interessante la soluzione con le due mezzepunte che schiererà l’allenatore Milojevic a sostegno di Boakye. Marin, ex Chelsea e Fiorentina e Lorenzo Ebecilio, ala fantasiosa di scuola Ajax possono essere molto pericolosi, soprattutto se sospinti dal tifo incessante del Marakana.

Stella Rossa (4-2-3-1): Borjan; Stojkovic, Savic, Degenek, Rodic; Krstcic, Causic; Jonathan, Ebecilio, Marin; Boakye

Napoli (4-4-2): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Diawara, Zielinski Callejon; Milik, Insigne

Dove vedere Stella Rossa-Napoli in TV e streaming

Il match di Champions League tra Stella-Rossa e Napoli è in programma alle 21.00 e sarà trasmesso in Tv da Sky Sport Uno, canale 201 e sul canale 252. Il match è disponibile in streaming anche su SkyGo e NowTV per tutti gli abbonati al servizio.

1x2: le quote dei bookmakers

Il Napoli, che ha maggiore esperienza della Stella Rossa in Champions League, è nettamente favorito. Il 2 oscilla fra 1,42 a 1,43, mentre è già interessante il segno X, da 4,30 a 4,40. Poche chance per i serbi, dati fra 8,00 a 8,75. Gran bella quota anche l’1/X, che vale da 2,83 a 2,90. I bookmakers pensano che una delle due squadre non dovrebbe segnare, tanto che No Goal è dato da 1,62 a 1,75, mentre Gol da 1,95 a 2,16.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.