FIFA 19, il giudizio sulla demo: portieri ballerini e nuove tattiche

La versione prova del titolo EA Sports ha offerto tante novità, prima tra tutte delle difese finalmente più solide. Qualche dubbio sui portieri.

526 condivisioni 0 commenti

di

Share

FIFA 19 potrebbe finalmente essere il titolo della svolta per una delle saghe videoludiche più in voga dell'ultimo decennio. Il titolo calcistico targato EA Sports è sbarcato nelle consolle di tutto il mondo il 14 settembre scorso, data in cui è stata rilasciata la demo che accompagnerà gli utenti verso il gioco vero e proprio, che uscirà il 28 settembre. Tante le novità introdotte, sia sul comparto tecnico-tattico che sul mero gameplay. Si comincia, intanto, con una riduzione complessiva di quasi tutti i valori sulla velocità, con conseguente rischio minore in fase di contropiede. Nella demo, provare per credere, è finalmente possibile tentare una progressione anche con un giocatore con scatto o accelerazione sotto i 60: chiaramente non sarà un fulmine di guerra, però non ci sarà più il 99% di possibilità di perdere palla. Piccolo neo da evidenziare è quello riguardo ai portieri, ma approfondiremo più avanti.

Per quanto riguarda la costruzione della manovra, come detto, pare finalmente esserci qualche passo in avanti rispetto al "palla in fascia al Mané IF di turno e via in filata", con i contrasti che parono adesso essere decisamente più efficaci rispetto al passato. Le nuove tattiche offriranno finalmente l'opportunità di variare a più riprese gli approcci alla partita, scorrendo con le frecce direzionali i vari atteggiamenti precedentemente settati. FIFA 19 darà l'opportunità agli utenti di decidere quanto dovrà essere alta la difesa, quanta ampiezza dovrà offrire e che tipo di modus operandi sposare, se attendista o d'anticipo. Ciò, si spera, farà felice anche i catenacciari e seguaci del cholismo virtuale. Per quanto riguarda la fase offensiva, invece, si potranno decidere davvero tante cose: dal tipo d'impostazione della transizione a quanti saltatori mandare in area su calci d'angolo e punizioni.

Sul capitolo Time Finishing, invece, sembra bisognerà prenderci un po' le misure. Sì perché la nuova funzione di FIFA 19, che permette di scagliare un vero e proprio missile terra-aria premendo nuovamente il tasto del tiro effettuando un secondo click al momento dell'impatto col pallone, si è rivelata efficace soprattutto per le conclusioni dai 20-30 metri, meno negli uno contro uno. Con i top club presenti nella demo, inoltre, praticamente ogni conclusione scagliata in questo modo s'è rivelata essere vincente. La domanda, adesso, è: sarà calibrato in relazione alla forza e all'overall dei calciatori che andremmo ad utilizzare, per dire, su FUT? Oppure sarà un'aggiunta overpower che rischierà di compromettere le partite?

FIFA 19: il dubbio portieri

Uno ed un solo cruccio ci perseguita già dall'uscita della demo, vale a dire quello legato all'efficacia degli estremi difensori. Se è vero, come è vero, che nei tap-in e nelle conclusioni ravvicinate si sono registrati dei miglioramenti enormi è altrettanto vero che alle volte ci siamo trovati di fronte a degli errori di piazzamento importanti. Nulla di trascendentale, sia chiaro, ma piazzare un pallonetto da dentro l'area a portiere schierato e con tuffo posticipato è qualcosa che non vorremmo vedere. Probabile che quest'unico neo, al momento, venga sistemato già all'uscita del titolo oppure mediante una patch. In generale, però, non possiamo che promuovere EA, che ha finalmente mostrato dei passi in avanti importanti sia sul piano dell'upgrade dei contenuti che sul gameplay.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.