Douglas Costa, Di Francesco e l'episodio del presunto saluto romano

Mentre si attende la decisione del giudice sportivo, sul web spuntano di nuovo alcune immagini risalenti a più di due anni fa.

2k condivisioni 1 commento

di

Share

Un episodio che sta facendo discutere, e non potrebbe essere altrimenti: al termine di Juventus-Sassuolo dell'ultima giornata di Serie A, Douglas Costa si è reso protagonista di un gesto assurdo. Le scuse sono arrivate via social, la tv ha immortalato quelle immagini inequivocabili: l'esterno brasiliano ha sputato a Federico Di Francesco, e adesso c'è attesa per conoscere la decisione del giudice sportivo. 

Nel frattempo, però, si continua a parlare di quel gesto e di quello che potrebbe averlo scatenato. Mentre Evra ci tiene a ricordare che "il simbolo della Juventus è una zebra, non un lama", Douglas Costa rimane fumoso circa le motivazioni che lo hanno spinto fino a quel punto. Lui e Di Francesco si erano "beccati" in precedenza: dopo uno scontro di gioco, il brasiliano aveva già preso di mira il figlio d'arte con una gomitata e una testata. 

Comportamenti sicuramente ingiustificabili, ma che alla base dovranno pur avere una motivazione. Douglas Costa svelerà i motivi dietro quei gesti? C'entra solo il campo o c'è qualcosa di più? "Non sai quello che mi ha detto", scrive l'ex Bayern Monaco sul suo profilo Instagram rispondendo al commento di un utente. Evra vorrebbe sapere, anche perché il silenzio del bianconero scatena speculazioni dietro le parole di Di Francesco. Che in passato aveva già attirato su di sé diverse polemiche.

View this post on Instagram

Gostaria de pedir desculpas a todos os torcedores da Juventus por essa minha reação equivocada no jogo de hoje. Peço também desculpas aos meus companheiros de time, que estão sempre comigo nos momentos bons e ruins. Errei feio, tenho consciência e venho me desculpar com todos por isso. Deixo claro que essa atitude isolada não condiz com o que sempre mostrei em minha carreira. Douglas Costa Vorrei scusarmi con tutti i fan della Juventus per questa reazione fuorviante nel gioco di oggi. Mi scuso anche con i miei compagni di squadra, che sono sempre con me nei momenti belli e cattivi. Ero brutto, ne sono consapevole e mi scuso con tutti per questo. Metto in chiaro che questo atteggiamento isolato non corrisponde a quello che ho sempre dimostrato nella mia carriera. Douglas Costa @juventus

A post shared by ⚡️DC11⚡️ (@douglascosta) on

Serie A, Douglas Costa vs Di Francesco: (ri)spunta l'episodio del saluto romano

Tra tutti i destinatari delle scuse di Douglas Costa non compare Federico Di Francesco. Qualcuno glielo ha anche fatto notare, ma il brasiliano ha sorvolato, dicendo di essersi già scusato con tutti quelli con i quali avrebbe dovuto scusarsi. Ok, ma tra una scusa e l'altra, qual è quella del bianconero? Cosa può aver detto il figlio di Eusebio di tanto grave? 

Secondo alcuni, alla base della reazione di Douglas Costa potrebbe esserci una matrice razzista. E altri, sul web, hanno tirato fuori le immagini di Di Francesco con il braccio teso. Il fotogramma risale a due anni fa, quando l'esterno vestiva la maglia del Lanciano: galeotta fu quell'esultanza dopo un gol contro il Modena. Un episodio che fece molto discutere, con l'UCEI (Unione delle comunità ebraiche italiane) che lo accusò di aver fatto un saluto fascista imitando Di Canio. 

Il caso, però, si sgonfiò presto. Sia il Lanciano che Di Francesco (padre e figlio) presero posizione dopo l'accaduto e chiarirono l'episodio: il ragazzo aveva mimato un'esultanza militare verso i suoi tifosi (dalle immagini si vede che dopo punta solamente l'indice, chiudendo le altre dita). Adesso si parlerà di nuovo delle opinioni politiche del ragazzo? Difficile saperlo, solo Douglas Costa al momento può svelare l'arcano. Quel che è certo, al momento, è che il giudice sportivo potrebbe privare Allegri di una pedina importante per diverse giornate di Serie A. Perché sul gesto di Douglas Costa non ci sono dubbi. 

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.