Champions League, i risultati delle avversarie delle italiane

Vincono quasi tutte le squadre inserite nei gironi di Inter, Juventus, Napoli e Roma. Pareggio del Real Madrid a Bilbao, vittoria del Liverpool sul campo del Tottenham. Il Valencia continua a deludere.

60 condivisioni 0 commenti

di

Share

In attesa dell'esordio nella Champions League 2018/2019, le quattro rappresentanti italiane - Inter, Juventus, Napoli e Roma - studiano il rendimento in patria delle squadre presenti nei rispettivi gironi traendo indicazioni interessanti e non molto incoraggianti: su 12 squadre avversarie, ben 9 trionfano nel proprio impegno, 2 pareggiano e una sola cade, il Tottenham che nel Gruppo B se la vedrà con l'Inter che peraltro cade contro il Liverpool, avversario del Napoli nel Gruppo C che comprende anche Stella Rossa e Paris Saint-Germain.

Vincitore delle ultime tre edizioni della Champions League, il Real Madrid - che ospiterà la Roma mercoledì - fatica su un campo tradizionalmente difficile come quello del San Mamés finendo per pareggiare 1-1 contro l'Atletico Bilbao: i padroni di casa passano in vantaggio grazie a un gol dell'eterna promessa Muniain, e nonostante una buona prova complessiva dei Blancos, che trovano il pari con Isco quando manca meno di mezz'ora, reggono l'urto e costringono gli ospiti al primo pareggio stagionale in Liga.

Gli uomini di Lopetegui sono adesso a -2 dal Barcellona, unico club in Spagna ancora a punteggio pieno dopo quattro giornate e capace di piegare la resistenza della Real Sociedad con le reti di Luis Suarez e Dembélé, che ribaltano il vantaggio iniziale degli avversari firmato da Elustondo e permettono ai blaugrana di imporsi 1-2 e tornare dall'Anoeta con 3 punti, risultato importante vista anche la rinuncia iniziale da parte di Valverde a Busquets, Vidal e Coutinho, inseriti soltanto nel secondo tempo.

Luis Suarez, Leo Messi e Ousmane DembéléGetty Images

Champions League, i risultati delle avversarie delle italiane

Il Barcellona è il club più importante di un vero e proprio girone di ferro, il B che comprende anche Inter, Tottenham e PSV Eindhoven, che affronterà i blaugrana al Camp Nou con poche possibilità di scamparla ma con l'entusiasmo derivante dall'andamento all'interno dei confini nazionali: gli uomini di Van Bommel guidano la Eredivisie con 15 punti, frutto di 5 vittorie in altrettante gare giocate, e sono reduci dal clamoroso 7-0 con cui hanno demolito in trasferta il modesto Den Haag. Per i Boerens doppiette di Lozano e Pereiro (quest'ultimo a segno entrambe le volte su rigore) e gol di Luuk de Jong, Gutierrez e Bergwijn in pieno recupero.

Completa il girone dell'Inter il Tottenham, che arriverà all'impegno contro i nerazzurri condividendo con loro il risultato dell'ultimo impegno, una bruciante sconfitta in casa. Ma se gli uomini di Spalletti possono preoccuparsi di un'imprevista e clamorosa sconfitta arrivata con il modesto Parma, perlomeno gli uomini di Pochettino possono dire di essere stati sconfitti dal Liverpool, finalista nell'ultima edizione della Champions League e deciso a raggiungere e persino migliorare i già eccellenti risultati della scorsa stagione.

Gli uomini di Klopp, favoriti per passare il turno nel Gruppo C che comprende anche PSG, Napoli e Stella Rossa, stendono il Tottenham 2-1 grazie alle reti di Wijnaldum e Firmino  e a una prestazione eccellente che solo nel finale concede agli avversari il gol della bandiera firmato dall'ex-Roma Lamela. Dopo 5 giornate gli uomini di Klopp guidano la Premier League in compagnia del Chelsea, uniche compagini a punteggio pieno dopo la sconfitta patita dal Watford contro il Manchester United, presente nel gruppo H in compagnia della Juventus.

Gli uomini di Mourinho vincono ancora, restando in linea di galleggiamento dopo un inizio di stagione non facile - oggi sono 9 i punti in classifica, frutto di 3 vittorie e 2 sconfitte - grazie a una prestazione non eccezionale ma vincente contro la rivelazione del campionato: decisive le reti in rapida successione di Lukaku e Smalling intorno alla mezz'ora di gioco, un doppio vantaggio che poi viene controllato dagli ospiti nonostante i brividi conseguenti del gol di Gray che accorcia le distanze quando manca meno di mezz'ora.

Tornando al Gruppo C del Napoli, il Liverpool se la vedrà all'esordio in Champions League con il Paris Saint-Germain, sempre più dominatore in Ligue 1 e capace di stendere il Saint-Etienne con un 4-0 che non ammette repliche frutto delle reti di Draxler, Cavani, Di Maria e Diaby: il tecnico Tuchel rinuncia a Neymar e Mbappé, tra gli altri, consapevole del fatto che ormai in patria nessuno può impensierire i parigini, già soli al comando dopo 5 giornate a +5 sulla seconda in classifica.

Il rinato Napoli di Ancelotti, capace di regolare 1-0 la Fiorentina ma ancora in cerca di un gioco convincente, dovrà vedersela contro un'avversaria più insidiosa di quel che sembra, la Stella Rossa di Vladan Milojevic che dopo 7 giornate guida a punteggio pieno la Superliga Serba e che contro il Radnik Surdulica penultimo in classifica regala spettacolo con un 6-0 firmato da una doppietta di Richmond Boakye, fresco di ritorno a Belgrado dopo sei mesi in Cina e capace con la maglia della Zvedzda di segnare 41 gol in 49 partite.

Nel Gruppo G, oltre a Roma e Real Madrid, sono presenti anche le outsider CSKA Mosca e Viktoria Plzen, entrambe capaci di centrare la vittoria nell'ultimo turno del rispettivo campionato: i russi si impongono con un netto 3-0 in casa dell'Ufa, agganciando così il quinto posto in classifica (-7 dalla capolista Zenit) grazie alle reti di Calov e Zhamaletdinov, autore di una doppietta, mentre i cechi mantengono il primo posto in classifica nella 1.liga ceca vincendo a fatica contro il modesto Opava grazie a una rete su rigore realizzata nel finale da Hrosovsky.

Nel Gruppo H della Juventus, detto della vittoria del Manchester United, vince anche lo Young Boys di Berna impegnato nella Coppa di Svizzera contro lo Schaffhausen, club militante nella serie cadetta: la vittoria degli uomini di Seoane, che guidano il massimo campionato a punteggio pieno dopo 6 giornate, non è limpida ma arriva soltanto ai tempi supplementari con la rete all'ultimo momento siglata da Camara, che chiude sul 3-2 una partita rocambolesca e ricca di emozioni. Il Valencia, 17esimo nella Liga con 3 punti in 4 gare, non va oltre un deludente 0-0 contro il Betis rimandando ancora la prima vittoria stagionale.

Gruppo B (Inter)

  • Real Sociedad v Barcellona = 1-2
  • Den Haag v PSV Eindhoven = 0-7
  • Tottenham v Liverpool = 1-2 

Gruppo C (Napoli)

  • Stella Rossa v Radnik Surdulica = 6-0
  • Paris Saint-Germain v Saint-Etienne = 4-0
  • Tottenham v Liverpool = 1-2

Gruppo G (Roma)

  • Atletico Bilbao v Real Madrid = 1-1
  • Ufa v CSKA Mosca = 0-3
  • Viktoria Plzen v Opava = 1-0

Gruppo H (Juventus)

  • Schaffausen v Young Boys = 2-3 d.t.s.
  • Valencia v Betis = 0-0
  • Watford v Manchester United = 1-2

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.