Bundesliga, è crisi Schalke e Bayer Leverkusen: entrambe a 0 punti

Per le Aspirine è la peggior partenza di sempre: mai avevano perso le prime tre di campionato. Spettro maledizione sul club di Gelsenkirchen.

76 condivisioni 0 commenti

di

Share

Qualcosa non va e il problema comincia a essere serio e preoccupante. La Bundesliga perde colpi. Da qualche anno in Europa le squadre tedesche soffrono, fanno fatica. Non un caso se l'Italia è riuscita a scavalcare la Germania nel Ranking Uefa. Il campionato, con il Bayern Monaco che è sempre più dominatore assoluto, perde appeal, e le altre squadre, sempre attente al bilancio, faticano ad attirare giocatori di qualità.

Lo dimostra il fatto che, di anno in anno, è sempre un'altra la seconda in classifica. Prima il Wolfsburg, poi il Borussia Dortmund, poi il Lipsia e per ultima lo Schalke. Sintomo di squadre che di anno in anno devono rifondare, non essendo in grado di trattenere i loro migliori giocatori. Si rifonda sempre, senza mai diventare veramente grandi. Il Wolfsburg, quando arrivò secondo (vincendo Coppa di Germania e Supercoppa) smantellò vendendo De Bruyne, Perisic, Naldo, Caligiuri e Luiz Gustavo. Il Dortmund ha perso Aubameyang e Dembelé, lo Schalke ha perso (a parametro zero) Goretzka, che fra l'altro è andato proprio a rinforzare il Bayern.

Così la Bundesliga è in crisi. Lo sono le sue big. A vedere la classifica, dopo tre giornate, ci sono già alcuni dati preoccupanti. Il Lipsia ieri ha vinto a fatica contro l'Hannover: la squadra controllata dalla Red Bull si trova a quota 4 in classifica, poco rispetto alle aspettative. Soprattutto il gioco latita. Bayer Leverkusen e Schalke sono messe perfino peggio però.

Vota anche tu!

Il dominio del Bayern Monaco ha tolto appeal alla Bundesliga?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Bundesliga, le grandi sono in difficoltà

Il Bayer Leverkusen è attualmente ultimo in classifica (per differenza reti). Non si ritrovava in tale posizione da ben 36 anni. Le "Aspirine" hanno perso tutte e tre le prime partite della Bundesliga 2018-19. Non era mai successo in oltre 50 anni. Il tecnico Herrlich rischia già l'esonero. La squadra ieri è sembrata fin troppo piatta, vittima sacrificale del Bayern Monaco perfino quando si era portata in vantaggio.

La frustrazione in casa SchalkeGetty Images
La frustrazione in casa Schalke

Non sta meglio lo Schalke: anche a Gelsenkirchen si ritrovano con 0 punti conquistati. Domenico Tedesco l'anno scorso ha portato la squadra al secondo posto che mancava dalla stagione 2009-10. Nel campionato successivo però lo Schalke fallì, terminando addirittura al 14esimo posto in classifica. E a Gelsenkirchen si parla già di maledizione. Perché la situazione preoccupa. E che ci sia qualcosa che non vada è piuttosto evidente.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.