Formula 1, svelati i concept 2021. Ross Brawn: "Spazio ai sorpassi!"

Liberty Media ha svelato i bozzetti delle monoposto di Formula1 del 2021. Ruote da 18 pollici e design rivoluzionati per migliorare l'aerodinamica e rendere più facili i sorpassi.

Monoposto Formula 1 2021 photo ©F1

119 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il nuovo patron della Formula 1, Liberty Media, sta preparando uno show degno di nota che possa calamitare più spettatori, sponsor e interesse mondiale, per togliere quel marchio diminutivo di sport di nicchia e trasformarlo in spettacolo di massa. Alla vigilia del GP di Singapore Ross Brawn, amministratore delegato della Formula 1, ha tenuto un seminario di Tech Talk a porte chiuse per mostrare le concept car che dovrebbero scendere in pista dal 2021. Nonostante l'esclusività della riunione era trapelata un'immagine di una possibile monoposto Ferrari del futuro, un rendering dove emergeva un rivoluzionario quanto futuristico design improntato ad una migliore aerodinamica, quindi ad una maggiore facilità di sorpasso che si tradurrà in gare più spettacolari.

Allo stato attuale non ci sono dettagli ufficiali, ma dalle tre nuove immagini diffuse nelle ultime 24 ore si notano ruote da 18 pollici, mentre le vetture di oggi montano cerchi da 13 sia all'anteriore che al posteriore. Modifiche importanti anche all'ala anteriore per far sì che le F1 abbiano una sensibilità all’aerodinamica notevolmente ridotta, pur non perdendo in prestazione assoluta. L'aerodinamica di oggi non consente a due monoposto di stare l'una in scia all'altra a causa della sensibilità alle turbolenze, traducendosi in una maggiore difficoltà da parte del pilota che segue a effettuare un sorpasso. A tal proposito già dal prossimo anno le ali anteriori saranno modificate per facilitare le sfide ravvicinate, con un potenziale di scarico ridotto, un condotto del freno anteriore semplificato senza alette e un’ala posteriore più ampia e profonda.

Nelle tre versioni realizzate dal designer italiano Antonio Paglia abbiamo tre stili completamente differenti per l’ala posteriore che appare più larga e dovrebbe costituire circa il 75-80% del carico deportante totale. L'halo sarà più armoniosamente integrato con il resto delle forme della monoposto mediante una pinna anteriore che lo prolunga creando una curva unica dal muso all'airbox, rendendo la vettura più affussolata e "virtuale", anche se resta qualche dubbio sulla visibilità. Inoltre non si terrà più conto del peso del pilota durante la pesature delle auto e verrà imposto l'utilizzo di guanti biometrici. La rivoluzione futuristica che Liberty media e FIA stanno portando avanti in collaborazione con i team, sarà sicuramente soggetta ad altre modifiche entro la fine del 2019, ma a detta dei vertici della Formula 1 buona parte del lavoro sembra ormai definita.

La Formula 1 del futuro ispirata ai videogames

Ross Brawn delinea una nuova era, almeno per quanto concerne le forme estetiche, perché sui motori la rivoluzione potrebbe ancora attendere, in quanto difficile mettere d'accordo vecchi e possibili nuovi costruttori.

Vogliamo provare e creare una serie di regole tecniche sul motore che attirano nuovi produttori, dobbiamo pensare solo alle tempistiche, se il 2021 è il momento giusto per farlo o se è meglio mantenere tutto così fino a quando non possiamo essere certi che un importante cambiamento di regolamento porterà sangue fresco nello sport. La mia sensazione è che ci sia ancora parecchio da fare sul lato motore in termini di regolamenti sportivi, come il numero di aggiornamenti durante una stagione, la coerenza delle specifiche a tutti i team clienti ecc.

Nel breve termine meglio concentrarsi su design, aerodinamica, fluidodinamica, per consentire un cambiamento d'urto che possa regalare subito un grande spettacolo, un po' sul modello della MotoGP, con gap tecnici ridotti fra i team e sfide ravvicinate (e pericolose).

Quello che abbiamo stabilito all'inizio della nostra ricerca è che le macchine che abbiamo ora sono molto cattive nel seguirsi a vicenda. Una volta che le auto si trovano a breve distanza l'una dall'altra, perdono il 50% del carico aerodinamico. Questa è una quantità notevole di prestazioni perse. Quindi abbiamo iniziato a capire perché succedeva e come potevamo migliorarlo. Sono contento di dire che siamo a circa l'80% del lavoro. Un altro degli obiettivi principali era quello di creare auto dall'aspetto eccezionale. Vogliamo macchine che sembrano migliori di quelle che vedi in un videogioco, macchine che i bambini vogliono avere come poster... Vogliamo un'auto che sia stimolante. La Formula 1 è l'apice del motorsport e l'auto dovrebbe essere sensazionale.

Occhi puntati anche su gomme e ruote, il lato sporco della macchina, che provocano un’enorme rottura del flusso d’aria. Gli ingegneri stanno studiando dispositivi in grado di stabilizzare il flusso quando arriva alla ruota, segno che i concept diffusi da Liberty Media sono ancora in una fase evolutiva. Per il 2021 si attendono grandi cambiamenti in Formula 1 e c'è già una certa curiosità sull'inizio della nuova era. 

Siamo a corto di ingegneri per il futuro, se la Formula 1 crea la passione nei giovani per essere coinvolti sui temi scientifici, l’ingegneria, la tecnologia, è un modo fantastico di farlo - ha concluso Ross Brawn -. Vogliamo macchine che emozionino i giovani.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.