Caos Serie B, il Tar Lazio accoglie il ricorso della Pro Vercelli

Accolta la sospensione cautelare sul provvedimento di inammissibilità del Collegio di Garanzia del Coni. Udienza il 9 ottobre, ripescaggi ancora in bilico.

Serie B, il Tar Lazio rimette in discussione i ripescaggi: ok per sospensione cautelare Pro Vercelli Twitter

17 condivisioni 0 commenti

di

Share

Mentre si consuma il weekend del terzo turno di campionato, la Serie B torna a dover fare i conti con il caos ripescaggi. A soli quattro giorni dalla sentenza del Collegio di Garanzia del Coni, che aveva giudicato inammissibili i ricorsi di sette club contro l'approvazione del format a 19 squadre varato dopo la mancata iscrizione di Avellino, Bari e Cesena, è il Tar del Lazio a rimettere tutto in discussione.

Il Tribunale Amministrativo Regionale, unico tipo di magistratura speciale a prevedere solo due gradi di giudizio, ha infatti accolto le due domande di sospensive cautelari depositate dalla Pro Vercelli, una delle società interessate alla questione ripescaggi dopo la retrocessione della scorsa primavera in Serie C. Il club piemontese aveva chiesto la sospensione del provvedimento di inammissibilità preso dal Collegio del Coni e e quella delle partite in cui la stessa Pro Vercelli e le altre società interessate sarebbero state impegnate.

La richiesta della Pro era maturata dopo che il Tribunale federale nazionale, primo grado della giustizia sportiva, aveva rinviato al 28 settembre le udienze delle società che avevano fatto ricorso, avallando di fatto il prosieguo del campionato di Serie B, iniziato lo scorso 24 agosto. Domanda accolta dal Tar, che ha fissato la discussione dei termini del ricorso - lo stesso che il Collegio di Garanzia del Coni aveva definito inammissibile - al 9 ottobre.

Il Tar del Lazio ha emesso un provvedimento presidenziale con il quale viene sospesa l’efficacia della decisione presa a sezioni unite dal Collegio di Garanzia del CONI che aveva dichiarato l’inammissibilità del ricorso presentato dalla F.C. Pro Vercelli 1892. Il Presidente della terza sezione, dott.ssa Gabriella De Michele, ha accolto l’istanza presentata dalla società piemontese fissando l’udienza per la discussione al 9 ottobre prossimo.

Serie B, caos ripescaggi: il Tar Lazio accoglie il ricorso della Pro Vercelli

Da una parte un campionato che va avanti come da calendario, dall'altro una battaglia legale senza fine. Così la Serie B 2018/2019 sta assumendo una dimensione sempre più paradossale. Oltre alla Pro Vercelli, possono tornare a sperare anche Ternana, Siena, Novara e Catania, per le quali si riaprono piccoli spiragli di ripescaggio. Differente il discorso di Virtus Entella e Avellino, altre due società ricorrenti, che restano fuori dai giochi. Fino al 9 ottobre, però, la Serie C - al via martedì 18 settembre - andrà avanti senza che le cinque società coinvolte scendano in campo.

Serie B 2017/2018, la Pro Vercelli di scena sul campo del ParmaGetty Images
Pro Vercelli nella Serie B 2017/2018: i piemontesi sperano di nuovo nel ripescaggio

Si attendono comunicazioni ufficiali dalla Lega Pro, ma è quasi certo che il campionato di Serie C affronterà i primi tre turni senza gli incontri che coinvolgono Pro Vercelli, Ternana, Novara, Siena e Catania. Il 9 ottobre sarà un altro giorno dei giorni per il calcio italiano. In quella data il Tar potrebbe bocciare le richieste del club piemontese o anche precisare che il format della Serie B è a 22 squadre. Nel secondo caso i giudici del Collegio di Garanzia sarebbero costretti ad accogliere i ricorsi. Un altro episodio della saga legale è al via.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.