Borussia Dortmund, Gotze è in crisi nera: ormai è ai margini

Di anno in anno Mario trova sempre meno spazio, con Lucien Favre non è ancora riuscito a giocare. E il tecnico svizzero sembra scaricarlo: "Abbiamo tanti giocatori".

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

La luce in fondo al tunnel è sempre più lontana. Mario Gotze non trova pace. Dai Mondiali 2014 in poi, di anno in anno, le sue prestazioni sono calate sempre più: 48 presenze (stagionali) e 15 gol nel 2014/15, 21 presenze e 6 reti nel 2015/16, sono invece 16 le partite giocate nel 2016/17 (2 centri) e 28 nel 2017/18 (sempre due centri). Nelle prime due partite della Bundesliga appena cominciata è rimasto in panchina per 180 minuti su 180. E la situazione non sembra destinata a migliorare, anzi.

Lo spazio infatti non farà che diminuire ancora. Il Borussia Dortmund, durante gli ultimi giorni del calciomercato, ha preso Paco Alcacer dal Barcellona. Un attaccante in più, e per Gotze giocare diventa sempre più difficile. Un problema, perché doveva essere la stella più luminosa del calcio tedesco. Lo è stato nel 2014, portando la Germania in vetta al mondo. Poi si è spento.

In estate mister Lucien Favre, pur di trovare spazio a Gotze, ha provato a cambiargli posizione. Lo ha fatto giocare a centrocampo, come regista, poi sulla trequarti, da vero e proprio numero 10 (ha giocato così nell'amichevole vinta contro la Lazio a metà agosto). Mario però non è riuscito a convincere il tecnico.

Mario Gotze con la maglia del Borussia DortmundGetty Images
Mario Gotze con la maglia del Borussia Dortmund

Borussia Dortmund, Gotze è finito ai margini

Sarà stata la malattia, sarà che ha perso fiducia in se stesso, ma Gotze non è più il giocatore ammirato a inizio carriera. Di fatto ha funzionato solo con Klopp come allenatore. Poi ha faticato con tutti. Guardiola, Tuchel, Bosz, Stoger e ora Favre. Perfino Low lo ha scaricato decidendo di non convocarlo per i Mondiali in Russia.

Vota anche tu!

Gotze tornerà mai sui suoi livelli?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Ieri Lucien Favre è stato chiaro. Per Gotze questa con il Borussia Dortmund non sarà una stagione facile:

Devo dire la verità: Mario può fare il centrale nel 4-3-3, il sistema di gioco va bene per lui. Ma a centrocampo abbiamo tantissimi giocatori. Può giocare anche in attacco, ma lì abbiamo Reus e Kagawa...

E improvvisamente il futuro di Gotze non sembra più tanto roseo. La luce in fondo al tunnel è sempre più lontana.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.