Povero Bielsa: i tifosi del Leeds lo criticano per un colpo di sfortuna

I Peacocks sono primi in Championship e il Loco è osannato dai tifosi. Ma una sua decisione sfortunata gli sta attirando le prime critiche...

142 condivisioni 0 commenti

di

Share

La luna di miele tra Marcelo Bielsa e il Leeds è ancora all'apice, il primo posto in Championship è incontestabile. Una piccola incrinatura gli sta attirando però le prime critiche. Nulla di irreparabile, per il Loco, anche perché la colpa è principalmente della sfortuna. Ma andiamo per gradi, partendo dall'altro protagonista di questa vicenda: Patrick Bamford. Di chi si tratta? Dell'attaccante classe 1993, per cui il club dell'italiano Andrea Radrizzani ha speso quasi 8 milioni di euro. Un acquisto record per la sessione estiva degli Whites, che hanno strappato il ragazzo ai rivali del Middlesbrough (le due squadre condividono il primo posto dopo sei giornate).

Fin qui non è che Bamford abbia giocato così tanto. Sì, in EFL Cup è sceso titolare in entrambe le gare disputate dal Leeds, ma in campionato la storia è diversa: appena 53 minuti collezionati finora, senza mai entrare in campo per più di mezz'ora a partita. Per Bielsa, il titolare è Kemar Roofe: coetaneo di Patrick, ha già realizzato 4 gol nei primi sei turni di Championship.

D'altra parte, Bamford è pur sempre un talento e, soprattutto, un patrimonio su cui la società ha dimostrato di puntare molto. Ecco perché, complice la sosta per le Nazionali, l'allenatore argentino ha deciso di fargli accumulare minutaggio nelle gambe. In che modo? "Prestandolo" alla formazione Under 23, per il match contro i pari categoria del Bristol City. Mai scelta fu più sciagurata: dopo appena mezz'ora di gioco, il povero Patrick si è infortunato al ginocchio. A casa, riportano i media locali, ci è tornato da solo alla guida della sua auto. Alla doccia fredda, però, ci hanno pensato gli esami medici: circa 4 mesi di stop per la punta 25enne.

Bielsa, la decisione sul povero Bamford è stata davvero sfortunata

La tegola caduta addosso a Bamford crea un grattacapo notevole per il Loco. Vabbè, almeno c'è bomber Roofe, direte voi. E invece no: come svelato in conferenza dal tecnico sudamericano, neanche lui sarà disponibile per la trasferta di sabato contro il Millwall. L'unico attaccante centrale di ruolo rimasto è il classe '99 Tyler Roberts, per il resto la rosa regala solo esterni: anche Isaiah Brown, seconda punta in prestito dal Chelsea, deve vedersela con il lungo recupero dopo la rottura del crociato. La penuria di soluzioni, come prevedibile, ha scatenato gli interrogativi retorici di diversi tifosi del Leeds: "Ma perché l'ha schierato con gli Under23?!", la domanda social che accomuna i sostenitori dei Peacocks più critici. 

Non manca però chi ha difende la scelta di Bielsa, proprio per la necessità di far giocare con maggiore continuità un talento come Bamford. Difficile insomma che non risuoni più il coro che gli hanno dedicato a Elland Road. I 14 punti nelle prime sei partite di campionato sono un bottino esaltante, per una formazione che sogna il ritorno in Premier League dopo un purgatorio che dura da 14 anni: l'ultima apparizione del Leeds nella massima categoria inglese risale al 2004, quando è cominciato l'andirivieni tra Championship e League One.

Il fascino esercitato dall'ex ct dell'Albiceleste e del Cile rimane insomma intatto. Così come le sue abitudini ferree nella gestione dello spogliatoio: niente cibo "spazzatura", niente alcol, peso da tenere sotto controllo in maniera ossessivamente costante. In poche parole, il solito, tradizione metodo del Loco. Finora, a Leeds sta dando i suoi frutti. Infortunio di Bamford permettendo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.