Germania, i tifosi del Kaiserslautern protestano a suon di cereali!

Un giocatore del Kaiserslautern rischia una squalifica: ha invitato l'arbitro a contare i "corn flakes". E i tifosi inviano centinaia di pacchi alla Federcalcio.

Germania, i pacchi di corn flakes inviati alla DFB Twitter @DFB_3Liga

19 condivisioni 0 commenti

di

Share

Immaginate se, dopo l'eliminazione della Juventus dalla scorsa Champions League, i tifosi bianconeri avessero inviato alla sede della Uefa a Nyon pacchi di patatine e fruttini. Sì, insomma, i generi alimentari che - secondo un inviperito Gigi Buffon - più si confacevano all'arbitro Oliver, protagonista della contestata sfida in casa del Real Madrid. Ecco, in Germania è successo davvero. Con i corn flakes però. Si tratta della curiosa e originale protesta messa in scena dai sostenitori del Kaiserslautern. Ricordate la formazione che, da neopromossa, vinse la Bundesliga nel 1998? Ora se la passa così e così, nel purgatorio della 3.Liga (la terza serie tedesca).

Ma cosa c'entrano i cereali, che a colazione nel latte sono la fine del mondo? Semplice, è tutto "merito" delle dichiarazioni di Jan Loehmannsroeben. L'impronunciabile centrocampista dei Diavoli Rossi rischia una squalifica, quantomeno una sanzione, da parte della DFB: le sue esternazioni, al termine della sfida del 2 settembre contro lo Zwickau, sono state parecchio pittoriche.

Chissà che non abbia voluto omaggiare proprio il famoso sfogo di Buffon. Sta di fatto che Jan, intervistato da Telekom Sport al fischio finale, aveva rivolto quest'invito all'arbitro Markus Wollenweber:

Dovrebbe andare a contare i corn flakes!

Neanche con il latte, evidentemente, a Loehmannsroeben era andato giù il rigore concesso agli avversari nei minuti di recupero: lui, sì, aveva colpito il pallone con la mano, ma solo dopo essere stato spinto. Una tesi difensiva che non ha intenerito il direttore di gara, anche perché il calciatore 27enne si era rivolto a lui in maniera colorita. Fatto sta che il Kaiserslautern è tornato a casa con un solo punto e una classifica che, dopo sei giornate, li vede invischiati nelle zone basse. La situazione non ha però tolto il senso dell'umorismo ai suoi tifosi, che hanno architettato tramite i social la protesta dei corn flakes.

Germania, i tifosi del Kaiserslautern protestano a suon di cornflakes

Sapete quanti pacchi sono già arrivati nella sede della DFB a Francoforte? Più di 700. Al loro interno, poi, c'era più di una confezione: ecco che il computo supera nettamente le 1.000 unità. A cimentarsi nel calcolo, gli stessi addetti della Federcalcio. Al quartier generale del calcio tedesco hanno preso benissimo quest'iniziativa, tanto da twittare divertiti per fornire gli aggiornamenti sulla protesta. E rispondere ironicamente a chi li invitava a loro volta a "contare per bene" i cornflakes, senza imbrogliare. Pura poesia.

La stessa 3.Liga ha annunciato poi che i pacchi saranno destinati in beneficenza alla Tafel, un'assocazione che in Germania distribuisce cibo alle persone più in difficoltà. Dai Roten Teufel (i Diavoli Rossi) a Tafel, il passo è stato davvero breve. Alla protesta, oltretutto, stanno partecipando anche i tifosi di altre squadre. Lo rivela con entusiasmo a SWR Peter Hammerscmidt, uno dei supporter che ha dato avvio all'invio delle scatole di cereali:

Credo sia fantastico che anche i nostri rivali del Karlsruher o del Waldhof Mannheim abbiano deciso di mostrarci solidarietà. Non è un segreto che la DFB cerchi da anni di regolare il comportamento di giocatori e tifosi, dentro e fuori dal campo.

Nelle previsioni di Hammerscmidt, dovrebbero arrivare alla DFB almeno 1.300 pacchi: con questo ritmo, la cifra è destinata ad essere superata in pochissimo tempo. Quel che è certo è che Buffon avrà scelto pure la Francia per concludere la sua carriera. Ma è in Germania che ha trovato i suoi seguaci più creativi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.