Serie A, Del Piero: "Juve da Champions, Ronaldo come LeBron"

L'ex bianconero: "Questa squadra è tra le migliori in Europa, può provare a vincere. E su CR7 non ci credevo, ero convinto fosse una bufala di calciomercato".

458 condivisioni 0 commenti

di

Share

Quando 25 anni fa Giovanni Trapattoni disse a quel giovane sbarbatello che era il suo momento, probabilmente in pochi si sarebbero immaginati che Alessandro Del Piero sarebbe diventato una bandiera della Juventus. Era il 12 settembre 1993 e l'ex numero 10 bianconero faceva così il suo debutto in Serie A, nella quarta giornata di campionato contro il Foggia.

Da quel momento ne ha collezionate complessivamente 705, con tanto di 290 reti (anche se per qualcuno sono 289) che lo rendono il marcatore più prolifico di sempre del club.

Quando parla lui di Juventus, insomma, ha sempre una certa rilevanza. Soprattutto se - come accaduto nella sua intervista alla Gazzetta dello Sport - spende parole d'elogio e vede la sua ex squadra come una delle favorite per la vittoria della Champions League:

È certamente una delle migliori. Non l’unica, ma merita di stare molto in alto. Non so se sia più forte delle squadre in cui ho giocato io. Impossibile fare paragoni, credo però che non abbia ancora raggiunto il livello di personalità e consapevolezza della prima Juventus di Lippi, quando raggiungemmo quattro finali europee consecutive. Resta il rammarico di averne vinta una sola.

Serie A, la leggende della Juventus Alessandro Del PieroGetty Images
Alessandro Del Piero, leggenda della Juventus

Serie A, Del Piero su Juventus e Cristiano Ronaldo

In ogni caso lui la Champions League con la Juventus l'ha vinta nella stagione 1995/1996, grazie a un mix di ingredienti che hanno permesso a quel gruppo di primeggiare in Europa:

Serve una squadra forte e coesa, con grande fiducia e consapevolezza nei propri mezzi, per arrivare nella migliore condizione fisica e mentale nei momenti importanti, dai quarti in poi. Non cito la fortuna, che pure serve, ma considerarla non fa parte della mentalità vincente.

Sulla base di queste considerazioni, ecco la sua griglia di partenza per il principale torneo europeo:

Prima fila: Real Madrid, di diritto dato che ne ha vinte tre, anche se ha perso Ronaldo. Seconda fila, le pretendenti: Juventus, Mancheste City, Psg. Terza fila: Barcellona, Bayern Monaco, Liverpool.

A proposito di Cristiano Ronaldo, Del Piero inizialmente era convinto che il suo possibile approdo in Serie A fosse una boutade da calciomercato:

Non ci ho creduto, pensavo fosse una bufala. Ma la società ha dimostrato la voglia di gettare il cuore oltre l'ostacolo, con un progetto così ambizioso. Mi piace moltissimo. Come i miei Lakers con LeBron James...

L'importanza di Dybala e la scelta di Buffon

Con tutte le attenzioni concentrate su Cristiano Ronaldo, però, Alessandro Del Piero avverte di non dimenticarsi di Paulo Dybala:

Quando la squadra avrà trovato maggiore solidità, credo che Allegri oserà con una formazione spregiudicata, come due stagioni fa. Io continuo a dire che un giocatore come Dybala non può che diventare fondamentale.

In chiusura, un suo parere sull'addio di Buffon alla Serie A per trasferirsi al Paris Saint-Germain:

Quando andai via dalla Juventus, avevo la possibilità di giocare nel Celtic Glasgow. Rifiutai quella e altre proposte perché avevo già deciso di lasciare l'Europa. Ma quell'anno Juve e Celtic si affrontarono agli ottavi. Pensai: "Meno male che non ci sono andato". Dunque se capiterà a Gigi, saranno fatti suoi! A parte gli scherzi, lo seguirò con affetto, ma se ci sarà Juve-Psg gli tiferò contro.

E non c'è certo da stupirsi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.