Moto2, Toni Elias difende Romano Fenati: "Vogliono distruggere la sua carriera"

Il pilota spagnolo difende l'ascolano: "Ingiusto distruggere la sua carriera sportiva".

Romano Fenati: Getty Images

573 condivisioni 2 commenti

Share

A difesa di Romano Fenati. Dopo Joan Mir ("ha sbagliato ma tutti meritano un'altra opportunità") e Alvaro Bautista ("a Fenati va data una seconda opportunità"), anche lo spagnolo Toni Elias si schiera dalla parte del pilota ascolano. Che per il folle gesto commesso ai danni di Stefano Manzi è stato silurato dal suo team attuale (il Marinelli Snipers), da quello futuro (l'MV Agusta) e si è visto sospendere dalla FMI (Federazione Motociclistica Italiana) da ogni attività sportiva e federale. 

Ai microfoni di RAC1 Elias ha dichiarato:

Ciò che ha fatto Fenati è indifendibile, è un gesto pericoloso che non si deve fare e per questo gli sono state date due gare di squalifica. Ha sbagliato ed è stato penalizzato, punto. C'era un problema ed è stato risolto. Ora invece stanno distruggendo la sua carriera sportiva rompendo contratti presenti e futuri, mi sembra ingiusto

Elias ha continuato: 

Romano è giovane e ha molto da imparare, è evidente abbia un problema di autocontrollo. Però può essere aiutato. Tutti abbiamo avuto bisogno di uno psicologo o un allenatore che ci aiutasse a gestire gli impulsi mentre siamo in moto

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.