Formula 1, Charles Leclerc in Ferrari e Kimi Raikkonen alla Sauber

Ferrari annuncia ufficialmente l'arrivo di Charles Leclerc dalla stagione 2019. Maurizio Arrivabene: "Raikkonen resterà nella nostra storia".

301 condivisioni 0 commenti

di

Share

L’annuncio era da giorni nell’aria ma adesso la notizia è ufficiale: Kimi Raikkonen lascerà il volante della Ferrari di Formula 1 a fine stagione, al suo posto il giovane monegasco Charles Leclerc, pupillo di Sergio Marchionne, che corona un sogno inseguito con intraprendenza dal 2006, quando entra a far parte della Ferrari Driver Academy. Dopo essersi distinto sui kart a livello nazionale, europeo e mondiale, il monegasco classe 1997 si fa le ossa nella categoria Formula Renault 2.0 prima di laurearsi campione della GP3 nel 2016, l’anno del suo ingresso nell’orbita di Maranello, quando esegue il suo primo test nel Circus con la Haas.

La vera consacrazione avviene nel 2017, quando domina il campionato di Formula 2 che lo mette in luce agli occhi dell’ambiente di Maranello. In estate esegue la prima giornata di test a Budapest a bordo della SF70H ottenendo il miglior crono di giornata, si guadagna la presenza nel test Pirelli con la Ferrari, partecipa a 4 sessioni di prove libere con la Sauber che lo scrittura per l’anno dopo. Sa mettersi in mostra tra i leoni della Formula 1 tanto da guadagnarsi un contratto con la Rossa per il prossimo Mondiale, andando a rimpiazzare un senatore del calibro di Kimi Raikkonen.

Il finlandese è l'ultimo pilota ad aver saputo regalare un titolo iridato al team del Cavallino nel 2007. Con 284 Gran Premi all'attivo, 20 vittorie dal suo debutto con la Sauber nel 2001, ha lasciato la Formula 1 due anni dopo aver vinto il titolo mondiale con la Ferrari per competere nel World Rally Championship, prima di tornare nel Circus con Lotus nel 2012. Si è ricongiunto alla Ferrari due anni dopo, ma nonostante una lunga sequela di podi non è mai riuscito a conquistare una vittoria, sfiorandola nel recente GP d'Italia dopo essere partito dalla pole. Adesso per lui inizierà un'ultima avventura con la Sauber dove tutto è cominciato 17 anni fa.

Formula 1, storico scambio Raikkonen-Leclerc

La scuderia di Maranello ha deciso di cambiare filosofia e puntare sul 20enne Charles Leclerc (21 anni all'esordio in Australia) e già rappresenta una prima vittoria, perché si tratta del primo prodotto del suo vivaio e rende onore al grande lavoro svolto da Massimo Rivola. È il secondo driver più giovane a salire a bordo di una monoposto Ferrari, dopo l'esordio di Ricardo Rodríguez nel Gran Premio d’Italia del 1961 a 19 anni. A dare l'annuncio con un comunicato ufficiale è stato Maurizio Arrivabene nella tarda mattinata di oggi.

Scuderia Ferrari comunica che, alla fine della stagione 2018, Kimi Raikkonen lascerà il suo ruolo attuale. Durante questi anni, Kimi ha dato alla squadra un contributo fondamentale, sia in qualità di pilota, sia per le sue doti umane. Il suo ruolo è stato decisivo per la crescita del team e, al tempo stesso, è sempre stato un grande uomo-squadra. In qualità di campione del mondo, rimarrà sempre nella storia e nella famiglia della Scuderia. Per tutto questo lo ringraziamo e auguriamo a lui e alla sua famiglia un futuro pieno di soddisfazioni

A nulla è servita la petizione lanciata all'indomani del GP di Monza e firmata da oltre 88mila fan, che chiedevano ai vertici della Ferrari di non lasciare andare Kimi Raikkonen, in quanto fondamentale agli equilibri della squadra. Ma Iceman non si è fatto certo trovare spiazzato e subito dopo l'annuncio dell'addio a Ferrari ha rivelato dal suo profilo Instagram che nel 2019 ritornerà al volante della Sauber, là dove è iniziata 17 anni fa la sua carriera in Formula 1.

La firma di Kimi Räikkönen come nostro pilota rappresenta un pilastro importante del nostro progetto e ci avvicina al nostro obiettivo di fare progressi significativi come squadra nel vicino futuro - ha dichiarato Frédéric Vasseur, CEO di Sauber Motorsport e Team Principal del team Alfa Romeo Sauber F1 -. Il talento indiscusso di Kimi e l'immensa esperienza in Formula 1 non solo contribuiranno allo sviluppo della nostra vettura, ma accelereranno anche la crescita e lo sviluppo della nostra squadra nel suo complesso. Insieme, inizieremo la stagione 2019 con una solida base, guidata dalla determinazione a lottare per i risultati che contano

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.