Juventus, senti lo studio del CIES: "Cristiano Ronaldo è stato svenduto"

Uno studio sui valori di mercato svela che, nonostante l'età avanzata, il campione portoghese valeva più dei 100 milioni versati dalla Juventus per prelevarlo dal Real Madrid.

659 condivisioni 1 commento

di

Share

Nonostante l'inizio della sua avventura in Serie A non sia stata propriamente delle migliori - pur giocando bene non è ancora riuscito a trovare la via del gol in tre giornate - Cristiano Ronaldo rimane per molti il calciatore più forte e famoso al mondo, un vero e proprio lusso per un torneo come la Serie A che da anni sembra perdere terreno in modo evidente rispetto alle altre maggiori leghe europee.

Così, se la Juventus aspetta fiduciosa il suo campione, il cui valore tecnico non può essere certo messo in discussione dopo appena 270 minuti di campionato, ha motivo di sorridere dopo una constatazione che arriva direttamente dal CIES Football Observatory, rinomato organismo con sede in Svizzera che da anni studia in modo sempre più dettagliato il calcio nei suoi aspetti tecnici ed economici. 

Ed è proprio in quest'ultimo campo che arriva la notizia che farà sorridere la dirigenza della Juventus: Cristiano Ronaldo è stato pagato meno del suo reale valore di mercato, versando 100 milioni al Real Madrid i bianconeri non soltanto si sono assicurati uno dei migliori giocatori al mondo, un campione che è praticamente un brand, ma lo hanno fatto anche risparmiando oltre il 10% di quanto avrebbero dovuto pagare.

Cristiano RonaldoGetty Images

"Cristiano Ronaldo è stato svenduto". A svelarlo lo studio del CIES

Detto che i valori di mercato dei calciatori sono qualcosa di estremamente variabile e dipendente da un'infinità di fattori, da anni il CIES si è impegnato nella ricerca di un algoritmo sempre più accurato che possa stabilire con esattezza quanto vale un giocatore prendendo in esame un gran numero di dati: età, reputazione, stato di forma, infortuni precedenti, nazionalità, club e inflazione sono i parametri che da anni vengono valutati per capire "quanto costa chi".

E Cristiano Ronaldo, allo stato attuale, viene valutato 116,5 milioni di euro, ben 16,5 milioni in più di quanto versato dalla Juventus lo scorso 10 luglio. Allora ci fu chi esaltava l'operazione, che finalmente riportava un vero e proprio fenomeno - CR7 è Pallone d'Oro e campione d'Europa in carica - in Serie A e chi invece espresse dubbi sia sull'età avanzata del portoghese, che il prossimo febbraio avrà 34 anni, sia su una possibile mancanza di motivazioni.

Ebbene, queste valutazioni sono respinte dal CIES, che valutando Cristiano Ronaldo 116,5 milioni lo considera evidentemente un campione ancora nel pieno della forma. Un'opinione del resto condivisibile, dato che in carriera CR7 non ha mai avuto infortuni gravi e si è sempre allenato con estrema determinazione, spinto per altro dal desiderio di vincere e di essere continuamente il numero uno al mondo che appunto dovrebbe garantire sulle sue motivazioni.

Lo studio del CIES ha evidenziato altre curiosità sui trasferimenti conclusi nell'ultima sessione di calciomercato: tra gli acquisti più convenienti vengono segnalati Lucas Torreira dell'Arsenal e Bryan Cristante passato dall'Atalanta alla Roma, mentre il più conveniente in assoluto è stato Courtois, trasferitosi dal Chelsea al Real Madrid per 40 milioni, quasi 23 in meno del suo reale valore. Lo studio indica anche il peggiore affare: Kepa, proprio il portiere chiamato a sostituire Courtois al Chelsea e costato 80 milioni, più del doppio di quanto era valutato.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.