Nations League, Portogallo-Italia sarà una vera e propria prima volta

Sapevate che le due Nazionali non si sono mai sfidate in un grande torneo ufficiale? E nell'ultima sfida coi punti in palio, in campo c'era ancora... Mancini.

79 condivisioni 0 commenti

di

Share

La sfida di stasera tra Portogallo e Italia in Nations League è come quel calzino spaiato del bucato: né il cestello della lavatrice né il mucchio dei panni appena estratto sembra sapere dove sia finito il suo gemello. Prima o poi però, anche dopo 999 tentativi andati a vuoto, quel calzino solitario e un po' burlone uscirà fuori. Con quell'aria beffarda e impunita da presa in giro: "Ma dai, ero qua, possibile che non mi avessi visto?". A differenza sua, tra Italia e Portogallo potreste cercare all'infinito un precedente nelle grandi competizioni: anche dopo 1000, 2000, 3000 tentativi, rimarreste sempre a bocca asciutta. Perché? Assurdo quanto semplice: tra Mondiali ed Europei, le due Nazionali non si sono mai incontrate.

Ecco perché il match di Nations League che andrà in scena alle 20.45, all'Alvalade di Lisbona, va considerato come una vera e propria prima volta. C'è stato bisogno che la Uefa istituisse un nuovo torneo continentale, per far sì che due pesi massimo del calcio mondiale smettessero i panni delle due rette parallele. Brasile, Germania, Francia, Spagna, Inghilterra, Argentina, Olanda, Uruguay: con ognuna di loro esiste un precedente nelle competizioni maggiori. Con i lusitani, no.

Certo, questo non vuol dire che gli Azzurri e la Seleção das Quinas si siano affrontati solamente in amichevole: l'unico ambito in cui c'erano punti in palio, però, è stato quello delle qualificazioni per i Mondiali o per gli Europei. Per il resto, solo e soltanto gare non ufficiali. L'ultima nel giugno 2015, a Ginevra: l'undici dell'allora ct Conte perse per mano di Eder, lo stesso che sarebbe diventato l'eroe nazionale nella finale di Euro 2016 contro la Francia. Il bilancio delle sfide tra Italia e Portogallo, in ogni caso, è nettamente a nostro vantaggio: in 25 incontri, li abbiamo battuti in 18 occasioni. Per il resto, 5 vittorie lusitane e 2 pareggi.

Nations League, i precedenti tra Italia e PortogalloGetty Images
Nations League, l'amichevole del 16 giugno 2015 è l'ultimo precedente tra Italia e Portogallo

Nations League, la "prima volta" di Portogallo-Italia

Ricordate invece l'ultima volta che le due Nazionali hanno giocato contro in partite ufficiali? Per i più giovani la risposta sarà "boooh", per quelli un po' meno adolescenti sarà comunque "boooh". A meno che non abbiate inciso nella mente ogni singola esibizione della nostra Nazionale, s'intende. In quel caso, sareste anche in grado di ripescare dalla memoria un Italia-Portogallo 1-0 del 17 novembre 1993. Oltretutto, una gara fondamentale per gli Azzurri: fu proprio grazie al gol di Dino Baggio che gli uomini di Arrigo Sacchi conquistarono il primo posto nel girone di qualificazione per Usa '94, eliminando di fatto gli stessi lusitani. Una sfida da dentro o fuori, che ci avrebbe spianato la strada per il titolo di vicecampioni del Mondo.

Nell'ultimo precedente "ufficiale"... c'era il Mancio

Snocciolare le formazioni delle due squadre è pura nostalgia. Partiamo da quella azzurra: Pagliuca in porta; Benarrivo, Costacurta, capitan Baresi e Maldini in difesa; Stroppa e Dino Baggio cerniera di metà campo; sulle fasce Donadoni e Signori con Roberto Baggio e Gigi Casiraghi coppia d'attacco. Un 4-4-2 a elevata trazione offensiva, come piaceva tanto a Sacchi. In corso d'opera, poi, entrarono sia Demetrio Albertini sia colui che staserà guiderà la Nazionale dalla panchina. Indovinato, proprio lui, il Mancio. Tra l'altro, sarà proprio il suo filtrante d'esterno a dare avvio all'azione del gol vittoria all'83'.

E il Portogallo? Vi dicono qualcosa i vari Vitor Baía, Fernando Couto, Rui Barros? O ancora Paulo Sousa, Rui Costa, Paulo Futre o João Pinto? Scomettiamo che molti di voi li hanno già sentiti. In panchina c'era l'allora rampante 40enne Carlos Queiroz, che qualche mese fa avete visto all'opera ai Mondiali di Russia come commissario tecnico dell'Iran. Insomma, avete capito: per ritrovare l'ultimo precedente ufficiale tra le due Nazionali, bisogna rispolverare gli almanacchi dello scorso secolo.

Una sola vittoria ufficiale per il Portogallo: non c'era ancora Eusebio

Per conteggiare il bilancio nelle qualificazioni europee o mondiali, il calcolo è invece immediato: Italia e Portogallo si sono affrontate in 6 occasioni, con ben 5 vittorie azzurre. Un en plein guastato solamente dal primo precedente ufficiale: un netto 3-0 lusitano che risale addirittura al 26 maggio 1957. Roba che neanche il grande Eusebio aveva ancora esordito in Nazionale. Anche il primo confronto assoluto riconduce a una vittoria del Portogallo: 18 giugno 1925, 1-0 all'Estadio do Lumiar di Lisbona. Il vecchio impianto dello Sporting, cioè. In quello attuale, dedicato alla memoria di José Alvalade, l'Italia cercherà stasera la vittoria nel secondo match di Nations League. Anche questa sì che sarebbe un'incoraggiante prima volta.

Vota anche tu!

Credete nella nuova Italia di Roberto Mancini?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.