Gli sportivi italiani più pagati al mondo. Primo Rossi? No, Gallinari

La classifica dei 10 sportivi italiani più pagati al mondo. Sul gradino più alto del podio Danilo Gallinari, ala dei Los Angeles Clippers. 3° posto per Valentino Rossi.

Danilo Gallinari NBA Getty Images

258 condivisioni 0 commenti

di

Share

Chi sono gli sportivi italiani più pagati al mondo? Se il calcio appare agli occhi dell’opinione pubblica come lo sport più remunerato per antonomasia, c’è da stupirsi se lo sportivo più pagato in assoluto è il pugile Floyd Mayweather con i suoi 285 milioni di dollari l’anno, cifra che neppure Leo Messi e Cristiano Ronaldo insieme riescono a racimolare nell’arco di dodici mesi.

Sarà forse che il calcio è super pagato solo in Europa? Nulla da fare, perché lo sportivo italiano più pagato al mondo è il cestista Danilo Gallinari. Al secondo posto troviamo Graziano Pellè, ma lui la fortuna è andata a cercarla altrove, in quella Cina disposta a pagare fior di milioni pur di poter vantare un calciatore europeo tra le proprie fila.

Sul gradino più basso del podio ideale si piazza Valentino Rossi, beniamino da oltre un ventennio degli amanti delle due ruote, capace di far sognare ancora oggi nonostante i suoi 39 anni controbilanciati da una voglia irrefrenabile di proseguire almeno fino alla fine del 2020. E di certo non sarà la data del definitivo pensionamento, visto che ha già annunciato diversi progetti in cantiere: gare sulle quattro ruote con il rally e la Dakar e un ruolo di team manager in MotoGP al fianco di Yamaha.

Gli sportivi italiani più pagati al mondo

La classifica degli sportivi italiani più pagati al mondo che abbiamo stilato è da intendersi al netto degli ingaggi, senza prendere in considerazione premi bonus, entrate economiche da sponsor, investimenti e altri introiti vari. A questo punto, per spirito di curiosità, non resta che fare due conti in tasca a questi paperoni nostrani dello sport.

Sportivi italiani più pagati al mondo: Gallinari primoGetty Images
Gallinari, Paperon de' Paperoni dello sport italiano

Danilo Gallinari - Basket - Los Angeles Clippers - 21,5 milioni

Passato in NBA nel 2008 il 30enne lodigiano si è conquistato un posto nel paradiso del basket, là dove ben pochi italiani hanno avuto l’onore di mettere i piedi sul parquet. Ha fatto i conti con diversi infortuni che l’hanno costretto a spezzettare la sua prodigiosa carriera. Il 3 luglio 2017 approda ai Los Angeles Clippers che gli propongono un’offerta irrinunciabile, 65 milioni di dollari in tre anni. “Mi auguro che in futuro si possa portare a casa qualche vittoria importante sia con i Clippers che con la Nazionale”, ha dichiarato un mese fa in occasione del suo 30° compleanno, ma ancora una volta i problemi fisici lo spingono a dover respingere la convocazione in Nazionale. Già nel 2017 ha dovuto saltare gli Europei per aver sferrato un pugno all'olandese Kok durante un'amichevole: un fallo di reazione costatogli una frattura alla mano destra. E qualche battibecco con l'allenatore azzurro non è certo mancato.

Graziano Pellè in nazionaleGetty Images

Graziano Pellè - Calcio - Shandong Luneng - 14 milioni

Dopo aver trovato poca fortuna in Italia l’attaccante salentino ha guardato oltre i confini, prima con il Feyenoord e poi con il Southampton, prima di cambiare vita con l’ingaggio plurimilionario offertogli dallo Shandong Luneng, dove in tre anni ha collezionato 61 presenze e 21 reti. Per lui contratto da 14 milioni di euro a stagione, soldi che in minima parte ha investito nel suo Salento realizzando suite e ristoranti extra lusso riservati a personaggi facoltosi. “Mai pentito di aver scelto la Cina”, ha detto più volte Graziano Pellè. Difficile non credergli! Del resto se qualche tifoso gli rimprovera di essere caduto troppo in basso partecipando al campionato cinese, la sua risposta è inconfutabile:

Sono stra-felice a livello personale, ho una famiglia stupenda, sto facendo una nuova esperienza di vita che mi arricchirà anche culturalmente, oltre che a livello economico. Mi darà la possibilità di far del bene (con pazienza) al mio territorio e alle persone che mi vogliono bene.

Valentino Rossi in YamahaGetty Images

Valentino Rossi - MotoGP - Yamaha - 7,5 milioni

Il pilota Yamaha, nove titoli mondiali in carriera, ha firmato un contratto biennale dal 2018 al 2020 a cifre che restano riservate. Quest’anno continuerà a guadagnare il suo bell’ingaggio da 7,5 milioni di euro, sebbene i risultati lascino a desiderare per via di una moto in netta difficoltà rispetto a Honda e Ducati, sia a livello di elettronica che di motore. Ovviamente si parla solo di ingaggi, senza tenere conto degli sponsor e della sua azienda VR46 Merchandising che fattura intorno ai 20 milioni di euro l’anno. A 39 anni di età il Dottore continua ad essere una gallina dalle uova d’oro e gallina vecchia… fa buon brodo.

Sebastian Giovinco a TorontoGetty Images

Sebastian Giovinco - Calcio - Toronto - 6,5 milioni

La formica atomica ha lasciato la Juventus nel gennaio 2015, stanco di essere troppo spesso relegato ad un ruolo marginale nella rosa di Antonio Conte. Passa al Toronto, sa distinguersi nella Major League Soccer con i suoi dribbling, assist e gol che lo trasformano in un eroe nazionale. 135 presenze, 80 reti e un contratto annuo da 6,5 milioni di euro a stagione. Peccato non basti per riguadagnarsi la fiducia del nuovo ct della Nazionale.

Marco Belinelli in NBAGetty Images

Marco Belinelli - Basket - San Antonio Spurs - 6 milioni

Il 32enne cestista bolognese nelle ultime settimane ha fatto molto discutere il mondo del basket, per la sua rinuncia alla convocazione in Nazionale. Dopo essersi allenato un’estate intera non ha voluto rischiare infortuni per conquistarsi un posto nella sua nuova squadra Nba.  Il 1º luglio 2018 ha firmato un contratto biennale di 12 milioni di dollari complessivi con i San Antonio Spurs, forse l’ultima occasione più importante della sua carriera: “Per questo ci tengo a ribadire che non è un addio e voglio stare col gruppo: per far sentire che non è una rinuncia definitiva, ma un arrivederci al Mondiale”.

Gianluigi Donnarumma portiere del MilanGetty Images

Gigi Donnarumma - Calcio - Milan - 6 milioni

Nel 2017 ha firmato un contratto valido fino al 2021 con la maglia rossonera. Gigio guadagna 6 milioni di euro netti all'anno, 125.000 euro, mezzo milione ogni mese. È uno dei giocatori più pagati del campionato italiano nonostante i suoi 19 anni di età. Si è guadagnato un posto da titolare in Nazionale, davanti a sé ancora una lunga e ricca carriera. Con l’arrivo di Gonzalo Higuain (9,5 milioni di euro a stagione) è il secondo atleta del Milan con il contratto più alto, ma di certo tra i pali è una certezza, probabilmente il nuovo Buffon.

Marco Verratti centrocampista del PSGGetty Images

Marco Verratti - Calcio - PSG - 5,6 milioni

Dal 2012 il centrocampista marchigiano veste la maglia del PSG con cui ha segnato 8 reti in 240 partite. Lo scorso maggio si è operato agli adduttori e ancora non è in piena forma, tanto che il ct Thomas Tuchel gli riserva spesso un posto in panchina. Nonostante la sfortuna fisica ha il piacere di giocare in una delle squadre più blasonate e larghe di portafoglio al mondo. Per lui contratto da 5,6 milioni, ma si vocifera che lo sceicco Al Thani sia pronto a offrirgli ancora di più pur di blindarlo dagli assalti degli avversari.

Leonardo Bonucci difensore della NazionaleGetty Images

Leonardo Bonucci - Calcio - Juventus - 5 milioni

Dopo una stagione in maglia rossonera dove guadagnava 7,5 milioni netti a stagione (con i bonus arrivava a 10 milioni), il difensore è tornato alla Juventus accettando una riduzione dello stipendio pari a 5 milioni + bonus l’anno con un contratto valido fino al 2023. Un terzino di ferro come attestano le sue 81 presenza con la maglia azzurra raggiunte contro la Polonia nella prima partita di Nations League, raggiungendo storici capisaldi del calibro di Franco Baresi, Giuseppe Bergomi e Marco Tardelli.

Gigi Buffon portere del PSGGetty Images

Gigi Buffon - Calcio - PSG - 4 milioni

A chiudere la classifica degli sportivi italiani più pagati al mondo c'è Gigi Buffon. Dopo aver lasciato la Juventus si pensava ad un suo ritiro dal calcio giocato, invece ha stupito tutti andando a firmare un contratto che lo legherà al PSG fino al 2019 con opzione a giugno 2020. Il portiere guadagnerà 4 milioni di euro a stagione, poco meno di quanto percepiva in bianconero. Ma a 40 anni di età è un ingaggio per niente male, una carriera da investitore poco proficua, anche se l'obiettivo reale è un altro: vincere la Champions League.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.