Luke Shaw fuori pericolo: "Sono un lottatore, tornerò presto"

Il difensore inglese Luke Shaw perde i sensi dopo uno scontro fortuito con Carvajal. Adesso è fuori pericolo, ma sarà sottoposto ad ulteriori accertamenti.

L'infortunio di Luke Shaw in Inghilterra-Spagna Getty Images

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Inghilterra e Spagna hanno giocato la loro prima partita nel torneo UEFA Nations League conclusasi con il punteggio di 2-1 a favore degli uomini di Luis Enrique. Ma il protagonista della serata è il 23enne difensore inglese Luke Shaw che, all’inizio del secondo tempo, stava allontanando il pallone di testa quando è stato colpito involontariamente da Dani Carvajal. Il terzino del Manchester United resta a terra privo di sensi per sei minuti, un'equipe di medici cerca di rianimarlo e lo portano fuori in barella, con il collo immobilizzato e la mascherina dell’ossigeno.

Lo stadio di Wembley resta in assorto silenzio prima di accompagnare l’uscita di Shaw con un lungo e fragoroso applauso. Subito visitato nel centro medico dello stadio ha ripreso conoscenza dopo una decina di minuti e ha subito chiesto di essere messo in contatto telefonico con i familiari per rassicurarli sulle sue condizioni. Poco dopo il difensore ha lanciato un messaggio sui social per rassicurare i tifosi:

“Grazie mille per l’affetto e il supporto. Sto bene, sono in buone mani. Sono un lottatore e tornerò presto

Nella giornata di oggi Luke Shaw sarà sottoposto ad ulteriori accertamenti. Ha fatto una radiografia e resterà sotto osservazione. Il protocollo stabilisce che qualora venisse rilevata una commozione cerebrale non sarà disponibile per la partita di martedì sera contro la Svizzera allo stadio King Power. Quella di ieri sera era la sua prima partita da titolare con la nazionale, ma di certo saprà tornare da vero combattente.

Spagna e Inghilterra si stringono intorno a Luke Shaw

Non ci sono state immagini al rallentatore sull'incidente sui grandi schermi di Wembley, mentre gli spettatori in TV non hanno nemmeno visto l'incidente. Subito dopo la gara tanti i messaggi di vicinanza per il giocatore londinese. Il ct della Spagna, Luis Enrique, all’esordio sulla panchina della nazionale, ha espresso massima solidarietà.

È stato difficile per entrambe le squadre. È strano quando hai queste situazioni. Spero che si riprenda molto presto e penso che sia stata una situazione strana per tutti. Questo è il calcio e poi bisogna giocare.

Il capitano dell'Inghilterra Harry Kane si è detto addolorato per quanto accaduto al compagno di squadra, oltre che dispiaciuto per la sconfitta di certo non condizionata da quell’episodio.

Non è mai bello vedere uno dei tuoi compagni uscire così, è stato orribile. Non ho ancora parlato con Luke ma spero che stia bene, ma non credo che ci abbia condizionato, abbiamo creato ancora delle occasioni e forse avremmo potuto essere più cinici.

Il suo allenatore Jose Mourinho ha assistito dagli spalti con una certa preoccupazione, così come il ct del Tottenham Mauricio Pochettino, che ha contribuito a lanciare la sua carriera ai massimi livelli con il Southampton e si è dimostrato interessato a riportarlo verso gli Spurs. Luke Shaw aveva offerto l’assist per il momentaneo vantaggio dell’Inghilterra e nelle prime quattro partite in Premier ha giocato sempre da titolare realizzando anche una rete decisiva contro il Leicester. Tre anni fa ha subito una frattura di tibia e perone della gamba destra che lo ha costretto ad uno stop lunghissimo. Ma stavolta la sfortuna avrà vita breve.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.