MotoGP: Lorenzo, pole e record a Misano davanti a Miller e Vinales

Pole e record di pista per Jorge Lorenzo che ferma il cronometro a 1'31"629. In prima fila Jack Miller e Maverick Vinales. 7° Valentino Rossi

Jorge Lorenzo e Marc Marquez a Misano Getty Images

64 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dopo la pioggia del mattino che ha reso scivolosa la pista nella FP3, al Misano World Circuit Marco Simoncelli splende finalmente il sole, con le temperature dell'asfalto che iniziano ad alzarsi e a offrire maggior grip. Il sabato di MotoGP a San Marino è anche l'occasione giusta, come da tradizione, per sfoggiare i caschi edizione speciale, con Valentino Rossi che ha indossato un casco ispirato al film "Ritorno al futuro", Andrea Iannone con scacchiera, Danilo Petrucci in versione Top Gear e Aleix Espargarò con una dedica speciale a Marco Pantani.

Una Q1 d'eccezione sul circuito di San Marino con Michele Pirro, Dani Pedrosa, Andrea Iannone e Franco Morbidelli a contendersi le due posizioni libere per la Q2. Il veterano della Repsol Honda sigla un buon 1'32"389 e lascia gli avversari a dividersi l'altro accesso alle qualifiche dopo il cambio gomme. Il collaudatore pugliese della Ducati riporta una caduta nelle fasi finali che non gli consente di dare l'assalto all'ultimo tentativo. Ad aggiudicarsi la Q2 è la Honda RC213V di Franco Morbidelli, desideroso di una grande prestazione davanti al suo pubblico, rimediando appena 65 millesimi dal crono di Pedrosa.

Nel secondo round delle qualifiche MotoGP è Marc Marquez il primo a scendere in pista, ma è Jorge Lorenzo a fare subito la voce grossa in 1'31"763 che tradotto in altri termini significa nuovo record del circuito di Misano. Ampio spazio alla doppia gomma morbida per il time attack, piloti divisi tra una strategia basata su due o tre tentativi, ma è la super potenza del propulsore Ducati a fare la differenza. A sei minuti dalla bandiera a scacchi Marquez scivola in curva 15 ed è costretto ad una lunga corsa ai box per salire sulla seconda moto e provare con un altro giro cronometrato. Nel finale cade anche Cal Crutchlow, mentre il maiorchino Ducati si migliora ancora in 1'31"629 e dividerà la prima fila con Jack Miller e Maverick Vinales. Seconda fila formata da Andrea Dovizioso, Marc Marquez e Cal Crutchlow, soltanto 7° Valentino Rossi.

MotoGP, pole di Lorenzo a Misano

Ancora una volta l'accelerazione della GP18 fa sentire il suo peso e consente a Jorge Lorenzo non solo di prendersi la pole position del GP di Misano, ma anche di incidere il suo best lap nel libro dei record del tracciato sanmarinese. Sul giro secco è imprendibile, migliora il suo precedente record firmato due anni fa con Yamaha e il pensiero va inevitabilmente al suo addio a fine stagione che lascerà molti rimpianti.

Ero convinto, ho spinto subito, all'inizio non è facile andare forte al primo giro. 1'31"7 è stato incredibile, non sapevo quale fosse la gomma migliore davanti, se la media o la morbida. Abbiamo avuto un momento di dubbio con Christian (Gabarrini, ndr), ma alla fine abbiamo deciso per la morbida e abbiamo migliorato un pochino di più.

Nel box di Borgo Panigale regna grande soddisfazione, il team manager Davide Tardozzi ha l'adrenalina a mille per questa pole conquistata davanti al pubblico di casa. Un pizzico di amarezza per il terzo posto soffiato da Vinales a Dovizioso nelle battute finali, ma domani sarà una gara di MotoGP ricca di colpi di scena.

In queste situazioni Jorge è davvero fantastico, è un campione, vince le gare e sul giro secco è un fenomeno. Come ho sempre detto Vinales è un pilota super competitivo, non ho mai capito le critiche nei suoi confronti, avranno avuto un momento di difficoltà, ma sia Vinales che Yamaha sono fortissimi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.