Wolfsburg, licenziato Hinds. Lui si difende: "Ho smarrito il passaporto"

Il club tedesco comunica di aver rescisso il contratto con l'attaccante Kaylen Hinds per "assenze non autorizzate".

598 condivisioni 0 commenti

Share

È finita a causa di un malinteso, o almeno così pare stando alle sue parole, l'avventura di Kaylen Hinds in Germania. L'ormai ex giocatore del Wolfsburg, che era stato prelevato dalle giovanili dell'Arsenal lo scorso anno, da qualche giorno era sparito dai radar senza dare alcuna comunicazione alla società e non presentandosi agli allenamenti.

Così il club tedesco ha reagito a questo comportamento e ha deciso di licenziarlo. Il classe '98, dal canto suo, ha cercato di giustificarsi dichiarando di aver perso il passaporto durante la vacanza nella sua città natale e di essersi ritrovato impossibilitato a fare ritorno in Germania.

Chissà se ora Hinds avrà ritrovato il passaporto, di certo c'è che ha perso il lavoro. Il Wolfsburg ha comunicato la decisione anche sui social per fare chiarezza sull'accaduto. L'amministratore delegato Jörg Schmadtke ha motivato la scelta sostenendo che l'attaccante non ha adempiuto ai suoi obblighi nonostante le continue richieste da parte della società.

Il VfL Wolfsburg si è separato da Kaylen Hinds. Non possiamo chiudere un occhio su un comportamento del genere. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.