La vita rovesciata di Johansson: dal futsal pugliese alla Danimarca

Dieci mesi fa aveva mollato il calcio per il futsal, andando a giocare in Puglia, nella Virtus Noicattaro. Ora, quasi per caso, si è ritrovato in Nazionale.

482 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nella sua giovane carriera da sportivo, Rasmus Johansson, uno dei sei giocatori di calcio a 5 convocati dalla Danimarca, le ha provate un po' tutte: calcio, futsal e freestyle. Ha un discreto seguito anche sui social: un canale YouTube con 15 mila iscritti e 22 mila follower su Instagram, dove posta spesso video in cui si diletta a fare rovesciate in tutti i modi possibili e immaginabili: vestito da Iron Man, sulla spiaggia o tuffandosi in piscina. 

Ma in questi ultimi giorni, a rovesciarsi è stata la vita. La sua. Sì perché Johansson ha esordito con la Nazionale di calcio nell’amichevole persa 3-0 contro la Slovacchia (in campo anche giocatori di terza e quarta serie).

Una chiamata decisamente inaspettata, arrivata a seguito del braccio di ferro tra i calciatori danesi e la federazione per una vicenda sui contratti di sponsorizzazione. E pensare che, appena 10 mesi fa, il vichingo danese giocava a calcio a 5 in Puglia, nella Virtus Noicattaro. 

Johansson: dal futsal alla Nazionale della Danimarca

Un sogno che è diventato realtà, frutto di scelte che si sono rivelate decisive. Nel 2014, a 19 anni, Johansson giocava nelle giovanili del Nordsjaelland e partecipò anche a un torneo di Viareggio, poi passò all’Hvidovre, squadra di seconda divisione, dove collezionò 28 presenze in tre stagioni. Parallelamente, portava avanti l’attività nel futsal, sport che gli ha permesso di indossare la maglia della Nazionale. Non sarà l’unica, ma questo Johansson non poteva ancora saperlo.

Johansson in una partita di calcio a 5DK Futsal

Nel calcio, si era immaginato una carriera diversa e aveva visto svanire troppo presto quel sogno di ogni bambino. Così, lo scorso anno, decise di provare un’esperienza in Italia, nel futsal. La Virtus Noicattaro, squadra che militava nel campionato di Serie A2, lo nota su YouTube. Le referenze sono buone, il giocatore arriva in Italia.

In Puglia, nonostante un gol in appena sei presenze, ha lasciato bei ricordi. Tre in particolare: la capacità di palleggiare qualsiasi cosa e in ogni dove, la dieta ferrea (e da quelle parti non è facile rispettarla!) e il suo modo di non-vestirsi, rigorosamente a petto nudo e in ciabatte, nonostante l’inverno (eccetto quando doveva indossare la divisa di rappresentanza, come si può vedere dalla foto).

View this post on Instagram

Travel day 📸⛴

A post shared by Rasmus Johansson (@rasjohansson) on

Forse Johansson non si è mai ambientato, forse in testa aveva sempre il cruccio di non essere riuscito a sfondare nel calcio. A novembre 2017 ha comunicato ai dirigenti di voler tornare in Danimarca. A marzo è andato a giocare a 11 (da titolare) in seconda divisione, nell’Hellerup. Un gol e due assist, che gli sono valsi la chiamata - a sorpresa - con la Nazionale della Danimarca.

L’esordio è stato nell’amichevole contro la Slovacchia, persa 3-0, assieme ad altri cinque giocatori di futsal. Ma il sogno sembra essere svanito sul più bello: il braccio di ferro tra i senatori della nazionale danese e la federazione sembrerebbe essere rientrato e domenica, contro il Galles (prima giornata della Nations League), toccherà ai big. La vita di Johansson tornerà così alla normalità, in attesa di un'altra rovesciata delle sue. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.