Maradona riparte dal Messico: sarà l'allenatore dei Dorados de Sinaloa

Il Pibe de Oro approda ufficialmente sulla panchina del club attualmente terz'ultimo nella seconda divisione: il debutto è fissato per il 16 settembre.

123 condivisioni 0 commenti

di

Share

Per tutta la durata della sua carriera, sia da allenatore che da giocatore, Diego Armando Maradona ha abituato tutti gli appassionati di calcio a essere un personaggio imprevedibile e l'annuncio di queste ore è soltanto l'ennesima conferma della sregolatezza dell'ex fenomeno argentino.

Poco più di un mese dopo aver accettato i ruoli di presidente e allenatore del club bielorusso della Dinamo Brest il Pibe de Oro ha ufficialmente iniziato una nuova avventura nella sua carriera da tecnico, questa volta volando in Messico.

È arrivato infatti l'annuncio che Maradona sarà il nuovo allenatore dei Dorados de Sinaloa, club che attualmente milita nella Liga de Ascenso de México cioè il secondo livello del campionato messicano in cui ci si gioca l'accesso alla Primera División.

Maradona riparte dal Messico: allenerà i Dorados de Sinaloa

L'annuncio da parte dei Dorados è arrivato con un video, già diventato virale, in cui alcuni tifosi commentano il possibile arrivo di Maradona sulla panchina del club, che al momento è terz'ultimo nel suo campionato col pessimo bottino di 3 punti raccolti in 6 giornate.

La squadra di Culiacán ha quindi preso la decisione di esonerare l'allenatore Paco Ramirez e puntare tutto (anche dal punto di vista mediatico) sul Pibe de Oro che dovrebbe esordire ufficialmente nel match casalingo in programma il 16 settembre contro i Cafetaleros.

Per Maradona si tratterà della quarta esperienza in una squadra di club, con la sua carriera da allenatore che iniziò nel 2008 con la sua discussa nomina a ct dell'Argentina terminata dopo la brutta eliminazione dai Mondiali 2010 per mano della Germania. Poi sono arrivate le due stagioni negli Emirati Arabi alla guida del Al-Wasl prima (nel 2011) e del Dibba Al-Fujairah l'anno scorso, entrambe chiuse a secco di trofei.

Ora inizia una nuova e inaspettata avventura per Maradona, che si rimetterà in gioco in un club molto giovane (fondato nel 2003) fra le cui fila però ha militato persino Guardiola che nel 2006 scelse di chiudere la carriera nei Dorados. E chissà che Pep non abbia ricevuto qualche telefonata dall'ex fenomeno del Napoli prima della sua decisione definitiva.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.