Borussia Dortmund, Diallo sulla Curva: "Mi facevano male le orecchie"

Per il difensore giallonero, acquisto più costoso dell'estate in Bundesliga, la Gelbe Wand canta fin troppo forte: "Mi facevano male le orecchie".

915 condivisioni 0 commenti

di

Share

Una sorpresa. Il modo in cui si è inserito in squadra e in città più ancora del suo rendimento in campo. Il difensore desiderato è sbarcato al Borussia Dortmund già a inizio estate. Abdou Diallo è arrivato dal Mainz per 28 milioni di euro, lui l'acquisto più costoso dell'estate per quel che riguarda la Bundesliga. Nessun club ha speso di più per un singolo giocatore.

L'anno scorso, d'altronde, il Borussia Dortmund in difesa ha sofferto troppo. Ben 47 i gol incassati in 34 partite di Bundesliga. Sono state invece 13 le reti subite nelle 6 partite di Champions League, 5 quelle prese in 4 gare di Europa League. Indipendentemente dalla competizione i gialloneri prestavano sempre il fianco agli avversari.

Per questo serviva un rinforzo, un giocatore di valore. Lucien Favre ha voluto Diallo e lo ha effettivamente portato al Borussia Dortmund. I 28 milioni spesi sono tanti, ma in società sono convinti che col tempo il giocatore arriverà a valere molto di più. Le sue prime prestazioni in giallonero fanno ben sperare. Il difensore è pronto a prendere per mano l'intero reparto.

I tifosi del Borussia DortmundGetty Images
I tifosi del Borussia Dortmund

Borussia Dortmund, Diallo parla della Gelbe Wand

Nell'esordio casalingo nella Bundesliga 2018/19, il Borussia Dotmund, con Diallo in campo, ha vinto per 4-1 lo scontro diretto con il Lipsia. Lo stadio, come al solito, era pienissimo. Di più: era tutto esaurito. Oltre 80mila persone presenti al Signal Iduna Park. Anche vista la prestazione particolarmente convincente dei ragazzi di Favre, il pubblico era in estasi. 

iI tifosi e i giocatori del Borussia Dortmund festeggiano dopo un golGetty Images
I tifosi e i giocatori del Borussia Dortmund festeggiano dopo un gol

Abdou Diallo è rimasto affascinato dalla Gelbe Wand, il muro giallo famoso in tutto il mondo. In quello stadio ci aveva giocato solo da avversario, al Mainz era abituato a giocare in uno stadio da appena 34mila posti. Per questo, in un'intervista rilasciata all'Equipe, Diallo si è detto entusiasta dell'atmosfera che si respirava all'interno dello stadio.

Lo stadio mi ha davvero sorpreso. La Curva è pazzesca, il rumore è assordante, mi facevano male le orecchie. L'atmosfera è incredibile.

Ed ecco che Diallo, dopo appena due partite di campionato, è già una sorpresa. Per come si muove in campo, per come si è inserito in squadra, per come strizza l'occhio ai tifosi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.