Nations League, le pagelle di Germania-Francia: un pari che accontenta tutti

All'Allianz Arena di Monaco di Baviera sfida tra gli ex-campioni del mondo e i detentori del trofeo: finisce in parità una gara che si accende a sprazzi e che vede i Bleus salvati dall'esordiente portiere Areola.

175 condivisioni 0 commenti

di

Share

Va in scena all'Allianz Arena Germania-Francia, sfida valida per il gruppo 1 della neonata UEFA Nations League che mette di fronte gli ultimi campioni del mondo, guidati da Deschamps, e chi li ha preceduti vincendo in Brasile nel 2014. Joachim Low è rimasto sulla panchina nonostante la fallimentare esperienza in Russia di quest'estate e sperimenta una formazione molto bloccata in difesa con due centrali naturali, Ginter e Rudiger, rispettivamente nel ruolo di terzino destro e sinistro. Centrocampo con un incontrista e molti uomini d'ordine, spetta a Reus e Muller supportare il guizzante centravanti Werner.

I Bleus rispondono con la formazione-tipo e lo stesso atteggiamento guardingo che gli ha permesso di vincere i Mondiali, affidandosi agli inserimenti dei terzini e soprattutto di Mbappé e Griezmann che svariano intorno al centravanti Giroud. Nel primo tempo la partita regala poco allo spettacolo, con la Germania padrona del campo ma incapace di impensierire seriamente Areola, in porta al posto di Lloris come unica novità proposta da Deschamps. All'intervallo il punteggio è ancora sullo 0-0 e le occasioni da rete sono equamente divise: un colpo di testa alto di Hummels e un tiro di Werner parato per i tedeschi, due conclusioni di Giroud, che sfiora di tacco il gol del vantaggio, per i francesi. 

Nel secondo tempo, sotto una pioggia intensa, i Bleus sembrano iniziare con più convinzione, con Griezmann che si fa pericoloso in diverse occasioni e Mbappé che oltre a regalare al pubblico numerose finezze - mai fini a se stesse - sembra sempre sul punto di poter pungere. Dopo pochi minuti però torna a fare la partita la Germania, che impensierisce Areola con Reus, una straordinaria cavalcata di Hummels, tra i più positivi, un tiro-cross di Muller e un colpo di testa di Ginter: il giovane portiere del PSG è attento e reattivo e non fa rimpiangere Lloris respingendo ogni conclusione. Germania-Francia finisce 0-0, risultato tutto sommato giusto con i padroni di casa che trovano coraggio soltanto negli ultimi venti minuti dopo aver temuto forse troppo a lungo gli avversari, dal canto loro però sempre capaci di dare l'impressione di poter far male alla prima occasione come già avvenuto ai Mondiali vinti in Russia.

Parata di Areola durante Germania-Francia, Nations LeagueGetty Images

Nations League, le pagelle di Germania-Francia

Germania-Francia finisce 0-0, un pareggio che accontenta tutti e un risultato tutto sommato giusto, con i padroni di casa che trovano coraggio soltanto negli ultimi venti minuti dopo aver temuto forse troppo a lungo gli avversari, dal canto loro però sempre capaci di dare l'impressione di poter far male alla prima occasione come già avvenuto ai Mondiali vinti in Russia. I Bleus torneranno in campo domenica contro il terzo incomodo del gruppo 1, l'Olanda desiderosa di tornare tra le grandi dopo un periodo decisamente da dimenticare. 

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer 6,5; Ginter 6, Boateng 7, Hummels 7,5, Rudiger 7; Kimmich 6, Kroos 6,5; Muller 6, Goretzka 5,5 (65' Gundogan 6), Reus 6 (82' Sané SV); Werner 6,5. All. Löw 

FRANCIA (4-3-3): Areola 7,5; Pavard 6,5, Varane 7, Umtiti 6,5, Hernandez 6; Pogba 6,5, Kanté 6; Mbappé 6,5, Griezmann 6,5 (79' Fekir 5,5), Matuidi 6 (85' Tolisso SV); Giroud 6 (65' Dembélé 6,5). All. Deschamps

I migliori

Areola 7,5

25 anni, da tempo talento sempre sul punto di esplodere, dopo essersi fatto le ossa in prestito a Lens, Bastia e Villarreal Alphonse Areola sembrava aver finalmente conquistato la fiducia del Paris Saint-Germain, dove la scorsa stagione è stato l'indiscusso portiere titolare. L'arrivo a Parigi di Gigi Buffon potrebbe averlo forse destabilizzato, ma la sensazione è che il ragazzo sia diventato un uomo e più che degno di difendere la porta di un top club europeo. La dimostrazione arriva a Monaco di Baviera, dove all'esordio assoluto con la Francia campione del mondo è il migliore in campo, intervenendo in modo decisivo sulle conclusioni di Reus, Hummels, Muller e Ginter.

Hummels 7,5

Quando sta bene fisicamente, quando è in forma, Mats Hummels è ancora uno dei difensori centrali più forti al mondo, capace di unire fisicità, sapienza tattica e piedi educati. La dimostrazione arriva contro i campioni del mondo: guida la difesa in modo perfetto, si frappone fisicamente a un cliente non facile come Giroud - ben aiutato in questo dal compagno di reparto Boateng - e interrompe numerosi fraseggi dei rivali uscendo in più occasioni, splendidamente, palla al piede. In una di queste arriva addirittura al tiro, vedendosi negato un gol che meriterebbe, per la sostanza della prova, dall'altrettanto ispirato portiere avversario Areola.

Rudiger 7

Non facile operare come terzino sinistro quando per fisico saresti un centrale, per giunta destro naturale. L'ex-Roma conferma di essere cresciuto tantissimo rispetto ai tempi in cui giocava in Serie A, i difetti di concentrazione sono spariti e le altre qualità, tra cui spicca una straripante fisicità, gli permettono di tenere a bada Mbappé e Pavard, due clienti molto pericolosi a cui concede pochi spazi.

Il peggiore

Goretzka 5,5

Difficile individuare un peggiore in una partita tutto sommato divertente e giocata alla pari da entrambe le formazioni, ma certo è che da Leon Goretzka, chiamato a ereditare quel ruolo di play-maker che negli ultimi anni è stato esclusiva di Mesut Ozil, ci si potrebbe aspettare qualcosa di più. Schierato alle spalle di Werner, in mezzo a Reus e Muller, non riesce quasi mai a creare occasioni favorevoli per i compagni e sembra faticare a trovare la giusta posizione in campo e lo spunto per fare la differenza. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.