US Open, Nadal batte Thiem al quinto dopo cinque ore: gli highlights

Il maiorchino perde il primo set 6-0 ma rimonta una partita dalle mille emozioni. A fine gara l'abbraccio tra i due, stremati dopo cinque ore di gioco. Lo spagnolo in semifinale incontrerà Del Potro.

Tennis, Nadal vola in semifinale Getty Images

382 condivisioni 0 commenti

di

Share

Una maratona di cinque ore, alla fine però Rafael Nadal ce l’ha fatta. Sconfitto Thiem, un extraterrestre agli Us Open, capace stanotte di scherzare lo spagnolo nel primo set con un secco 6-0. Poi però la rimonta, il quarto di finale più bello degli ultimi anni si risolve al tie break del 5° set: Nadal si impone al primo match point disponibile sul 7-5.

Una battaglia di emozioni, due campioni fenomenali, il match si conclude alle 2:05 del mattino dopo 4h48' (0-6, 6-4, 7-5, 6-7, 7-6 lo score finale). 

Non è un caso comunque se l’austriaco da qualche tempo si è guadagnato (con merito) il nomignolo di “Anti Nadal”, anche perché era riuscito a batterlo già tre volte sulla terra battuta, superficie preferita dal maiorchino. Quella di stanotte era considerata più che altro la rivincita della finale del Roland Garros di maggio vinta da Rafa.

Tennis, Nadal e Thiem show agli Us Open

Tornando alla partita, la terza frazione si è rivelata la migliore delle altre due. Nadal si salva da un break point al 5° game con uno dei suoi mitici rovesci che colpisce in pieno la riga. Ma al 7° il miracolo non si ripete e Thiem va avanti 4-3 con una gran risposta che lascia fermo lo spagnolo.

A fine gara si sono abbracciati, sembrava di rivivere la mitica scena di Rocky contro Apollo, stremati ma felici al suono della campanella. Adesso per Nadal c’è la sfida contro Del Porto: in precedenza l'argentino, numero 3 del mondo e del seeding, ha superato in quattro set lo statunitense John Isner, numero 11 della classifica mondiale e del tabellone: 6-7(5), 6-3, 7-6(4), 6-2 il punteggio, in tre ore e 31 minuti, in favore della Torre di Tandil, campione nell'ultimo Slam stagionale nel 2009 e giunto al penultimo atto anche dodici mesi fa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.