Stipendi Milan 2018/2019: quanto guadagnano Gattuso e i giocatori

Dopo l'addio di Higuain, che percepiva circa 9,5 milioni di euro a stagione, ora il più pagato è Donnarumma.

272 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'estate di calciomercato in casa Milan ha portato al restyling di difesa e attacco a disposizione di Rino Gattuso, ma anche alla ridefinizione delle gerarchie nel monte ingaggi del club: l'addio di Leonardo Bonucci, protagonista di un ritorno alla Juventus clamoroso almeno quanto il suo addio al club bianconero nel 2017, e l'arrivo in rosa di Gonzalo Higuain avevano anche prodotto una staffetta in cima alla lista dei Paperoni rossoneri presenti nella lista degli stipendi Milan 2018/2019.

Il Pipita, prima di approdare al Chelsea, era infatti il secondo calciatore con lo stipendio più alto della Serie A: davanti a tutti, inutile precisarlo, c'è ancora Cristiano Ronaldo con oltre 30 milioni di euro a stagione. Il centravanti argentino nato a Brest, nella sua breve esperienza rossonera si è fermato a 9,5 milioni, cifra importante per un calciatore di 31 anni ma dal pedigree certificato. Le reti messe a segno tra River Plate, Real Madrid, Napoli, Juventus, Milan e nazionale argentina gli sono valse, fino a gennaio, il primato in casa Milan per stipendio percepito. Poi l'addio, con il suo posto preso dal polacco Krzysztof Piątek: 35 milioni al Genoa, e 1,8 al giocatore fino al 2023. Un bel risparmio per le casse rossonere.

Nonostante il sesto posto ottenuto nella stagione 2017/2018, scorrendo l'elenco delle 20 partecipanti alla Serie A 2018/2019 si scopre che il monte stipendi Milan 2018/2019 si colloca alle spalle della sola Juventus: circa 62 milioni di euro netti, ai quali sommare i 2 percepiti da mister Gattuso. Nell'elenco degli ingaggi pesano alcune delle operazioni condotte dal vecchio board societario composto da Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli. Tanti acquisti e costi piuttosto elevati, che nella scorsa annata hanno portato solo alla qualificazione in Europa League.

Stipendi Milan, Gonzalo Higuain il più pagatoGetty Images
Fino al suo addio al Milan, Gonzalo Higuain era il più pagato: 9,5 milioni di euro a stagione

Stipendi Milan 2018/2019: il più pagato è Gigio Donnarumma

Stipendi Milan 2018/2019: al primo posto ora c'è Gianluigi Donnarumma, premiato per la sua precoce esplosione tra i pali con un ingaggio da top player. Il 19enne di Castellammare di Stabia, diventato portiere titolare della Nazionale di Roberto Mancini dopo l'addio all'azzurro di Gigi Buffon, percepisce 6 milioni di euro a stagione. Nella Top 5 dei più pagati della rosa del Milan ci sono il neo-capitano Alessio Romagnoli, Tiémoué Bakayoko e Lucas Biglia, tutti sotto contratto per 3.5 milioni di euro all'anno.

Milan, Gianluigi Donnarumma è il calciatore italiano più pagato della AGetty Images
Milan, Gianluigi Donnarumma è il calciatore italiano più pagato della A: 6 milioni a stagione

Che quello rossonero sia un progetto pluriennale, lo si evince anche dalla durata di alcuni contratti: Suso, Kessié, Calabria, Conti e Laxalt, tutti profili Under 25, vanno in scadenza nel 2022, mentre talenti come Cutrone, Castillejo e Calabria vedranno terminare il proprio legame con il club rossonero nel 2023. L'estate 2019 potrebbe essere quella degli addii pesanti, soprattutto dal punto di vista economico: da Montolivo (2.5 milioni a stagione) ad Abate (2.3) fino a Bertolacci (2) e Zapata (1.7), diversi sono i profili ai margini della rosa che arriveranno a fine contratto. In fondo alla graduatoria rossonera ci sono il difensore croato Stefan Simic e il portiere classe 2000 Alessandro Plizzari, che guadagnano rispettivamente 300mila e 200mila euro l’anno. Le ambizioni del Milan nascono anche da questi numeri. Ecco gli ingaggi della rosa 2018/2019:

  • Gianluigi Donnarumma – 6 milioni di euro (scadenza contratto 2021)
  • Tiémoué Bakayoko – 3.5 milioni di euro (scadenza contratto 2019, prestito dal Chelsea)
  • Lucas Biglia – 3.5 milioni di euro (scadenza contratto 2020)
  • Alessio Romagnoli - 3.5 milioni di euro (scadenza contratto 2022)
  • Jose Manuel Reina – 3 milioni di euro (scadenza contratto 2021)
  • Suso – 3 milioni di euro (scadenza contratto 2022)
  • Hakan Calhanoglu – 2.5 milioni di euro (scadenza contratto 2021)
  • Riccardo Montolivo – 2.5 milioni di euro (scadenza contratto 2019)
  • Fabio Borini – 2.5 milioni di euro  (scadenza contratto 2021)
  • Ignazio Abate – 2.3 milioni di euro (scadenza contratto 2019)
  • Ricardo Rodriguez – 2.2 milioni di euro (scadenza contratto 2021)
  • Franck Kessie’ – 2.2 milioni di euro (scadenza contratto 2022)
  • Mattia Caldara – 2.2 milioni di euro (scadenza contratto 2023)
  • Giacomo Bonaventura – 2 milioni di euro (scadenza contratto 2020)
  • Mateo Musacchio – 2 milioni di euro (scadenza contratto 2021)
  • Andrea Bertolacci – 2 milioni di euro (scadenza contratto 2019)
  • Andrea Conti – 2 milioni di euro  (scadenza contratto 2022)
  • Mario Strinic – 2 milioni di euro (scadenza contratto 2021)
  • Krzysztof Piątek - 1,8 milioni di euro (scadenza contratto 2023)
  • Diego Laxalt – 1.8 milioni di euro (scadenza contratto 2022)
  • Cristian Zapata – 1.7 milioni di euro (scadenza contratto 2019)
  • Samu Castillejo – 1.5 milioni di euro (scadenza contratto 2023)
  • Alen Halilovic – 1.5 milioni di euro (scadenza contratto 2021)
  • José Mauri - 1.4 milioni di euro (scadenza contratto 2019)
  • Patrick Cutrone – 1.1 milioni di euro (scadenza contratto 2023)
  • Antonio Donnarumma – 1 milione di euro (scadenza contratto 2021)
  • Davide Calabria – 1.1 milioni di euro  (scadenza contratto 2022)
  • Stefan Simic - 300mila euro (scadenza contratto 2020)
  • Alessandro Plizzari – 200mila euro (scadenza contratto 2020)

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.