Germania, Low fissa regole più dure: si va a letto presto. E la colazione...

Entro la mezzanotte i giocatori dovranno stare nella propria camera, la colazione diventa obbligatoria e un allenamento al giorno sarà facoltativo.

347 condivisioni 0 commenti

di

Share

Un fallimento colossale. Una delusione profonda. La Germania deve ripartire dopo il flop ai Mondiali di Russia. Ci si aspettava che Low convocasse molti giovani, quelli che nel 2017 hanno vinto la Confederations Cup o i ragazzi che, sempre nel 2017, hanno trionfato durante gli Europei U21. In realtà dei veterani ha tagliato solo Khedira.

Qualcosa però deve cambiare. La Germania ai Mondiali è sembrata scarica, svuotata, perfino superficiale. Come se giocasse per onor di firma, senza che i giocatori credessero in quel che facevano. Serve un cambio di atteggiamento. Non soltanto in campo, anche durante il ritiro. Perché è lì che si prepara la partita e, in un certo senso, comincia la competizione.

Per questo il commissario tecnico dei tedeschi Joachim Low ha deciso di diventare più severo. Dai suoi giocatori pretende una dedizione maggiore. Si deve essere professionali sempre, non soltanto nel giorno o nei 90 minuti della partita. Serve attenzione, serve scrupolosità. Servono delle regole precise.

Joachim Low, allenatore della GermaniaGetty Images
Joachim Low, allenatore della Germania

Germania, Low cambia le regole dello spogliatoio

A stabilire le regole nuove non poteva che essere proprio Joachim Low. L'idea del commissario tecnico tedesco è quella di responsabilizzare maggiormente i calciatori. Ecco che per esempio dalle 10:30 alle 12 è stato fissato un allenamento facoltativo. I giocatori possono svolgere qualche esercizio di risveglio muscolare. Si è liberi di saltare tale seduta, ma verrà apprezzato ogni sforzo aggiuntivo.

Low discute con il capitano della nazionale NeuerGetty Images
Low discute con il capitano della nazionale Neuer

Negli ultimi ritiri capitava troppo spesso che i giocatori restassero a letto fino a mezzogiorno, atteggiamento che a Low non piaceva. Stando a quanto riportato dalla Bild in estate Sané sarebbe perfino stato svegliato dai dirigenti della DFB che gli comunicavano la decisione di Low di tagliarlo dalla rosa per i Mondiali in Russia. Anche a Werner sarebbe capitato di disertare la colazione, motivo per il quale da adesso diventa obbligatoria (entro le 10). Vietato inoltre fare tardi la sera: entro le 24 tutti i giocatori devono essere nelle proprie camere. Possibilmente con le luci spente. Perché in vista degli Europei 2018 Low vuole evitare un altro fallimento colossale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.