WWE Raw, caos totale: arrestati i tre dello Shield. E c'è Undertaker

Si mette male per Roman Reigns, Seth Rollins e Dean Ambrose, che finiscono dalla padella alla brace. Il becchino manda un messaggio a Triple H e Shawn Michaels.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Siamo pronti per una nuova settimana all'insegna del grande wrestling targato WWE, che come ogni martedì (lunedì statunitense) comincia con la puntata di Monday Night Raw. Diversi i temi in ballo nello show rosso, che la settimana scorsa ha visto l'abbandono - "I quit" - di Kevin Owens, ma soprattutto la nascita di una nuova fazione, potenzialmente inarrestabile, come quella composta in funzione anti-Shield da Braun Strowman, Doph Ziggler e Drew McIntyre.

C'è grande attesa dunque per vedere quale possa essere la reazione di Roman Reigns, Seth Rollins e Dean Ambrose, così come le aspettative sono alte per la presenza annunciata di Shawn Michaels, che dovrà parlare della sfida in Australia tra Triple H e The Undertaker.

In programma in questo show che va in onda da Columbus (Ohio), anche il ritorno sul ring di Brie e Nikki Bella, che se la dovranno vedere con la Riott Squad, così come il match che mette in palio i titoli di coppia del B-Team, che affronteranno ancora una volta i Revival. Non ci resta dunque che cominciare con il racconto, come sempre qui su WWE-ek Raw, la rubrica sul wrestling a cura di FOXSports.it.

WWE Raw, lo Shield in arresto

Si parte con Braun Strowman, Drew McIntyre e Dolph Ziggler sul ring. Prende parola il Monster among Men, che dopo aver riepilogato quanto accaduto nelle ultime settimane, dice che questo era l'epilogo inevitabile: lui ha provato ad affrontare Roman Reigns da uomo a uomo, ma lui si è nascosto dietro The Shield. Così adesso ha trovato un altro modo per prendersi ciò che gli spetta, l'Universal Championship.

Anche Drew McIntyre e Dolph Ziggler prendono poi la parola, assicurando di essere i nuovi dominatori dello show, con una fazione che sarà migliore di tutte quelle del passato, The Shield compreso.

La musica di Reigns, Rollins e Ambrose suona, i tre fanno il loro ingresso attraverso il pubblico e si avviano verso il ring. Nel frattempo sbuca dagli spogliatoi il general manager Baron Corbin, che chiama a gran voce tutti i wrestler nel backstage per evitare che la situazione degeneri. Ne nasce comunque una rissa generale, che viene sedata a stento da tutto il roster di WWE Raw. E poco dopo vediamo anche un video nel backstage, in cui Seth Rollins, Dean Ambrose e Roman Reigns vengono addirittura arrestati e portati via da una camionetta della polizia. Che inizio di puntata col botto.

Nikki e Brie Bella vs Sarah Logan e Liv Morgan (con Ruby Riott)

Il primo match della serata è quello del ritorno ufficiale sul ring di Nikki e Brie Bella, che devono vedersela con la Riott Squad (composta da Sarah Logan e Liv Morgan). Nonostante siano un po' arrugginite e le distrazioni di Ruby Riott, le due gemelle riescono ad avere la meglio e vincono grazie alla TKO di Nikki su Liv Morgan.

Backstage, Finn Balor chiede la rivincita

Dopo aver saputo che in Australia, le due Bellas faranno squadra con Ronda Rousey contro la Riott Squad, passiamo con le telecamere nell'ufficio del general manager, Constable Baron Corbin, raggiunto da Finn Balor. Quest'ultimo gli chiede una rivincita da uomo a uomo e, dopo un po' di resistenza da parte dell'ex Lone Wolf, questi acconsente e gli dice che avrà il suo rematch nel main event della puntata.

A seguire vediamo Bobby Roode e Chad Gable insieme dietro le quinte, perché hanno formato un nuovo Tag Team. Konnor degli Ascensions li interrompe e dice solo che sono due wrestler falliti in singolo che si mettono insieme. Le due coppie si affronteranno next.

Bobby Roode e Chad Gable vs The Ascensions

Inizia così il primo match della nuova coppia del roster rosso. Chad Gable conduce la fase iniziale dell'incontro a suon di Suplex, poi dà il cambio a Bobby Roode e riprende il comando successivamente, andando a chiudere con la Chaos Theory su Viktor.

Ladies and Gentlemen, Elias

Siamo sul ring per il momento consueto con Elias, che dopo essersela presa con Trish Stratus per quanto accaduto la scorsa settimana, comincia a fare lo stesso con la città che ospita questa puntata di WWE Raw, cioè Columbus.

Lo raggiunge sul ring Alexa Bliss (accompagnata da Alicia Fox e Mickie James), che è del posto e inizia a dire di essere l'unico motivo di vanto della cittadina dell'Ohio, dando così ragione al cantante. Poi Alexa se la prende con la sua prossima rivale a Evolution, Trish Stratus, dicendo di non voler invece parlare di Ronda Rousey e Natalya. Le due però fanno il loro ingresso nell'arena.

Natalya (con Ronda Rousey) vs Alexa Bliss (con Alicia Fox e Mickie James)

Parte il match tra Natalya e Alexa Bliss, condizionato come sempre dalle presenze a bordo ring. Grazie a queste, l'ex campionessa di Raw riesce ad applicare l'Armbar (la mossa finale di Ronda Rousey) sull'avversaria, portandola a cedere. Nonostante la fine del match continua a infierire, fino a quando la detentrice del titolo non fa il suo ingresso in difesa dell'amica. È però una trappola, perché Alexa riesce a colpirla e la fa finire contro i gradoni d'acciaio. Non che la cosa sembri scalfire più di tanto Ronda Rousey, che si riprende subito e mette in fuga la Bliss e tutta la combriccola.

Backstage, Revival ko

Mentre Baron Corbin si preoccupa di far risplendere il suo orologio, nell'ufficio entrano Braun Strowman, Drew McIntyre e Dolph Ziggler. Quest'ultimo dice che avrebbe voluto il suo rematch contro Seth Rollins per il titolo intercontinentale, ma dal momento che questo non è possibile visto che l'intero Shield è stato arrestato, allora ne chiede uno per i titolo di coppia.

Il Constable risponde che non è possibile, dal momento che è già fissato per questa puntata di WWE Raw un incontro con in palio le cinture del B-Team. Ma se dovesse accadere qualcosa ai Revival, allora le cose andrebbero ridefinite. Braun Strowman chiede una sfida per stasera e poco dopo Drew McInttyre e Dolph Ziggler attaccano furiosamente i due del Revival, che vengono così messi fuori causa.

The B-Team (C) vs Dolph Ziggler e Drew McIntyre

Raw Tag Team Championship Match

Gli avversari del B-Team dunque non sono più i Revival, ma la coppia Dolph Ziggler e Drew McIntyre. Il match parte e nonostante l'evidente differenza tra i due Tag Team è molto più equilibrato di quanto possa sembrare. Alla fine, però, dopo un Superkick di Ziggler su Curtis Axel, arriva la combo Claymore-Zig Zag sul figlio di Mr Perfect (con Bo Dallas fuori uso), che dà la vittoria agli sfidanti.

Dolph Ziggler e Drew McIntyre vincono e diventano nuovi campioni di coppia di Raw.

Authors of Pain vs Keith Thompson e Jimmy James

Gli Authors of Pain trovano un nuovo manager, che poi altro non è che il general manager di 205 Live, Drake Maverick. Quest'ultimo annuncia il suo nuovo ruolo e il suo compito, cioè portare Akam e Rezar alla conquista dei titoli di coppia di Raw. Poi parte il match contro due malcapitati locali, Keith Thompson e Jimmy James, annientati dagli ex NXT Champions, che chiudono il discorso con la Super Collider Powerbomb.

Backstage, le Bellas da Ronda Rousey

Natalya sta parlando con Ronda Rousey e le dice di non sentirsi se stessa, da dietro arrivano Nikki e Brie Bella, che si offrono di diventare nuove compagne di allenamento dell'ex campionessa UFC. Quest'ultima risponde di trovarsi bene con Natalya e di non voler cambiare. Le due comunque non si danno per vinte e dopo molti complimenti continuano a offrirsi come amiche con la detentrice del titolo femminile di WWE Raw...

Shawn Michaels e The Undertaker sul ring

È il momento dell'annunciato ritorno di Shawn Michaels sul ring. HBK annuncia che andrà in Australia per assistere di persona al match epico tra Triple H e The Undertaker, ma allo stesso tempo dice di essere sorpreso del fatto che in molti diano per scontata la vittoria del Becchino. Lui, così come Stone Cold Steve Austin, sono certi invece del contrario, perché The Game è sempre The Game ed ha molte più energie rispetto al Deadman.

Fermi tutti però, ecco i rintocchi delle campane. Parte la musica d'entrata di The Undertaker, che molto lentamente appare e si porta sul ring. Una volta sul quadrato il Becchino dice che quando ha affrontato entrambi, nel loro periodo di massimo splendore, li ha sempre battuti, prendendo anche la loro anima. E per quanto riguarda HBK, ha preso anche la sua carriera.

Shawn Michaels risponde che effettivamente è così e che lui, visto che è un uomo di parola, ha tenuto fede a quella promessa ed è rimasto ritirato proprio per rispetto a Taker, nonostante ogni giorno il pubblico gli chieda un altro match e atleti di tutti i roster gli domandino di poterlo affrontare. Il Deadman allora gli chiede se sia rispetto o paura, candidandosi come suo avversario nel caso in cui decidesse di tornare. Aggiunge che, se così fosse, lo batterebbe, così come farà del resto col suo amichetto Triple H in Australia. Il confronto finisce così. A quanto pare sono state gettate le basi per un match tra Undertaker e HBK a WrestleMania 35... 

Backstage, cambia il main event

Vediamo Baron Corbin e Finn Balor negli spogliatoi, con il general manager che aggiorna colui che sarebbe dovuto essere il suo avversario di stasera: visti gli sviluppi della serata il programma è cambiato e l'irlandese dovrà affrontare Braun Strowman.

Bayley e Sasha Banks vs Ember Moon e Dana Brooke

Match a coppie tra 4 face, con Bayley e Sasha Banks da una parte, Ember Moon e Dana Brooke (accompagnata da Titus O'Neil e Apollo Crews) dall'altra. Quando quest'ultima è sul punto di chiedere l'incontro (incitata dai suoi due amici, anche se in modo troppo confusionario), però, Sasha la sorprende e prende la vittoria con un Roll-up. Al termine dell'incontro Dana Brooke se la prende con Titus e Apollo e dice di non voler avere più niente a che fare con loro.

Bobby Lashley e il corso di meditazione

Baron Corbin obbliga Bobby Lashley a osservare un corso di meditazione con Jinder Mahal, la prima seduta è già stasera sul ring. Il Dominatore inizia a seguire le indicazioni di Bobby Lashley, ma senza una spiegazione apparente viene attaccato da Kevin Owens alle spalle. Il canadese torna dunque sui propri passi a distanza di una settimana dal suo "I quit" e insieme a Jinder Mahal attacca l'ex TNA, messo ko dalla combo Superkick e Powerbomb sull'apron.

Backstage, The Shield esce di prigione su cauzione

Veniamo informati che nella prossima puntata di Raw ci saranno Triple H e Mick Foley, ma soprattutto viene annunciato che i tre dello Shield sono stati liberati su cauzione.

Finn Balor vs Braun Strowman (con Ziggler e McIntyre)

Ed eccoci arrivati al main event della serata, che mette di fronte Finn Balor e Braun Strowman (scortato dai nuovi campioni di coppia di Raw). L'uomo capace di imprese straordinarie riesce a spiegare il motivo del suo soprannome con una prestazione sontuosa, con la quale mette in grandissima difficoltà il Monster among Men. Lo porta quasi a cedere, ma poi la differenza di stazza emerge inevitabilmente e il vincitore dell'ultimo Money in the Bank si prende la vittoria con la sua Powerslam.

Finito il match, Braun Strowman e i suoi due compari iniziano a infierire su Finn Balor, fino a quando non suona la sirena.

Nell'arena entra la camionetta della polizia, al volante c'è Roman Reigns, che scende e apre lo sportello anche a Seth Rollins e Dean Ambrose. I tre si avviano verso il quadrato, ma vengono aggrediti da dietro a sorpresa da un'alleanza molto eterogenea e difficilmente spiegabile tra Kevin Owens, Jinder Mahal, Sunil Singh, gli Authors of Pain, gli Ascensions, Mojo Rawley, Drew Gulak, Elias e Mike Kanellis. Per i tre dello Shield inizia un pestaggio generale, che culmina con Braun Strowman trionfante sul ring insieme e Dolph Ziggler e Drew McIntyre.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.