Pallone d'Oro, Francia in subbuglio: "Spetta a un campione del mondo"

Deschamps incredulo di essere in lizza fra gli allenatori mentre nessuno dei suoi è nel trio del The Best FIFA. Lucas Hernandez candida Griezmann: "Il più continuo da anni".

862 condivisioni 0 commenti

di

Share

Per ora i toni sono misurati, ma in Francia non intendono mollare. Patriottismo e grandeur c'entrano, ma fino a un certo punto, qui si tratta di sventare un golpe: stanno cercando di soffiarci il Pallone d'Oro.

Forse non siamo ancora a questo punto, ma Oltralpe sono già cominciate le grandi manovre per non lasciare che il riconoscimento di France Football venga scippato ai Blues che, campioni del mondo, ritengono doveroso che venga assegnato a uno di loro.

Non che sia sempre andata così in passato, basti pensare che negli ultimi dieci anni il prestigioso trofeo se lo sono rimpallati Leo Messi e Cristiano Ronaldo che, pur avendo vinto tanto, anzi quasi tutto, campioni del mondo non lo sono mai stati e che l'ultimo a centrare la doppietta è stato Fabio Cannavaro nel 2006.

Pallone d'Oro, Francia in subbuglio: "Spetta a un campione del mondo"

Ma i segnali che arrivano dai premi UEFA e FIFA hanno fatto suonare un primo campanello d'allarme a Parigi in tema Pallone d'Oro: chi sono Cristiano Ronaldo, Modric e Salah per scalzare i galletti che in Russia hanno alzato la Coupe du Monde? Il primo, in fondo, avrà anche vinto la Champions League, ma in Russia non ha brillato, il secondo lo abbiamo battuto in finale e il terzo non abbiamo nemmeno avuto il piacere.

Modric GriezmannGetty Images
Modric e Griezmann nella finale dei Mondiali di Russia

Così ecco che, con toni per ora felpati, la Marsigliese ha cominciato a suonarla proprio France Football pubblicando due interviste, una a Didier Deschamps e una a Lucas Hernandez. Il tecnico dei Blues, che ha appreso in diretta le nomination del premio FIFA, non ha nascosto fastidio e disappunto:

E io sono fra i migliori allenatori? E non c'è nessuno dei miei giocatori? Oh... non mi piace reagire a caldo... Ma i miei giocatori lo meritavano. Sono deluso per loro, meritavano di essere almeno nei tre!

DeschampsGetty Images
Didier Deschamps incredulo e deluso per l'assenza dei giocatori francesi dai premi UEFA e FIFA

Lucas Hernandez candida Griezmann

Il giovane difensore, invece, è andato ancora oltre, candidando direttamente Antoine Griezmann, compagno di club oltre che di Nazionale, al Pallone d'Oro:

Antoine lo merita, è il mio preferito: ha vinto quasi tutto e ha fatto sentire il suo peso ovunque. Al suo livello, non c'è miglior rapporto tra talento e vittorie. È il più continuo da anni. Ha fatto enormi progressi dal 2016 quando, arrivato in finale agli Europei e in Champions League, fu terzo nella corsa al Pallone d'Oro.

Una mano all'orgoglio transalpino ferito arriva intanto anche dall'Atletico Madrid che ha pubblicato una foto dell'attaccante francese con i tre trofei vinti in stagione e una scritta inequivocabile. Da un lato, comunque, il disappunto dei francesi è più che comprensibile: i campioni del mondo sono loro, Mbappé ha fatto un Mondiale straordinario, Griezmann e Pogba sono stati fondamentali. Ma il Pallone d'Oro dovrebbe premiare l'intera stagione e nei dodici mesi nessun galletto ha brillato per continuità ad alti livelli, mentre Salah, capocannoniere al primo anno di Premier League, ha trascinato il Liverpool in finale di Champions League, così come meriti e trionfi di CR7 e Modric sono sotto gli occhi di tutti. Non rimane che attendere: a breve la parola andrà ai giurati. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.