Juventus, Cristiano Ronaldo chiede più guardie del corpo

L'asso portoghese vuole maggiore sicurezza per sé e la sua famiglia nella villa torinese immersa nel parco della Gran Madre: pronti tre rinforzi nello staff.

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

In principio fu il piano antiterrorismo stilato per la sua prima partita nel campionato di Serie A sul campo del Chievo Verona: misure di sicurezza estreme, mezzi di trasporto blindati e ingente spiegamento di forze dell'ordine nell'hotel che ospitava la Juventus. Poi è stato tempo di fermare un fan assetato di autografi nella stazione di Parma, disposto a tutto per abbracciare il suo idolo. Insomma, la presenza di Cristiano Ronaldo nel calcio italiano non è motivo di interesse solo in campo, ma anche all'esterno del rettangolo di gioco.

Se la Juventus attende infatti che l'asso portoghese prelevato in estate dal Real Madrid trovi la sua prima rete in partite ufficiali con la maglia bianconera, Cristiano Ronaldo sta lentamente prendendo le misure alla sua nuova vita italiana: lunghe camminate nel bosco alle spalle della Chiesa della Gran Madre, dove è immersa la sua nuova residenza, e puntatine in centro con la compagna Georgina Rodriguez e i suoi quattro figli limitate al minimo.

La quotidianità di Cristiano Ronaldo nei primi passi a Torino ricorda da vicino quella che ha caratterizzato i nove anni del fuoriclasse di Funchal a Madrid: poca vita mondana, zero presenze su riviste di gossip e tanta riservatezza. Anche per questo, spiega il Corriere di Torino, CR7 chiede che le ore vissute lontane dal campo siano il più possibile caratterizzate dalla massima serenità, per sé e i suoi cari.

Juventus, Cristiano Ronaldo vuole più sicurezza: chieste altre tre guardie del corpo

Ogni volta che la Juventus si muove per una partita, c'è una trasferta nella trasferta da organizzare: da una parte il gruppo di Massimiliano Allegri, dall'altra Cristiano Ronaldo e la necessità di tutelare un campione di caratura internazionale senza eguali in Serie A. Dinamiche che hanno portato il numero 7 bianconero a riflettere sulle misure da assumere anche a tutela dei suoi affetti.

Muchos éxitos, mi amor ❤️ @cristiano #juventus

A post shared by Georgina Rodríguez (@georginagio) on

Così, mentre la squadra si gode qualche giorno di riposo in occasione della sosta del campionato, sul tavolo della dirigenza bianconera sono arrivate precise richieste da parte di Cristiano Ronaldo. L'attaccante ha chiesto altre tre guardie del corpo per avere maggiore protezione nella fase di ambientamento a Torino. Un bodyguard sarebbe a presidio della sua nuova villa nell'hinterland di Torino, l’altra andrebbe a tutela della compagna Georgina Rodriguez e dei quattro figli che vivono con lui, mentre la terza guardia del corpo avrebbe il compito di seguire CR7 ventiquattro ore su ventiquattro in ogni suo spostamento. Come il più ostico dei difensori, quelli che sui campi di A attendono Cristiano come il pericolo pubblico numero uno.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.