Gerrard: l'Oldham caccia il cugino per battuta razzista su WhatsApp

In un primo tempo la notizia del licenziamento del cugino di Steven da parte del club di League Two era stata tenuta nascosta. Ora Anthony è passato al Carlisle.

306 condivisioni 0 commenti

di

Share

Una carriera decorosa nel mondo del calcio, quella di Anthony Gerrard, un cognome famoso e forse pesante da portare soprattutto se giochi in Inghilterra e sei davvero parente di una leggenda vivente. Di quello Steven Gerrard che per il Liverpool è e sarà una bandiera, della Nazionale di Sua Maestà è il terzo per presenze e, per i servizi resi al calcio e allo sport del Regno Unito, è stato nominato Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico.

Anthony è più giovane di 6 anni - 32 contro i 38 di Steven Gerrard - e, pur essendo nato a Liverpool, ha acquisito la nazionalità irlandese dalla madre, ma con la maglia dell'Eire ha giocato solo due match con l'Under 18.

Per il resto, un ruolino da fare invidia a un globetrotter - se non a Nicola Amoruso - con dodici cambi di maglia in 14 anni: cresciuto nell'Everton, ha militato fra l'altro nel Cardiff, nell'Hull, nell'Huddersfield e, per ben tre volte, nell'Oldham Athletic.

Anthony e StevenPA
Anthony Gerrard consolato dal cugino Steven al termine della finale della Carling Cup 2012

Gerrard: l'Oldham caccia il cugino per battuta razzista su WhatsApp

Il suo contratto con l'Oldham sarebbe scaduto il prossimo anno. Nessuno aveva fatto caso, quindi, che a inizio agosto Anthony fosse passato al Carlisle, club che milita attualmente nella quarta divisione inglese. Ma, dopo che erano circolate alcune voci, nei giorni scorsi i Latics hanno rilasciato una dichiarazione per confermare che Anthony Gerrard era stato licenziato per "cattiva condotta derivante da alcuni post sui social media che hanno messo in discredito il club".

L'Oldham ha rifiutato ulteriori commenti, ma è emerso che il cugino di Steven Gerrard aveva pubblicato in un gruppo WhatsApp una battuta di cattivo gusto sulla festività islamica del Ramadan. Intanto, il 6 ottobre a Boundary Park i Latics, appena retrocessi in League Two, ospiteranno proprio il Carlisle di Anthony Gerrard.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.