Serie A, Ferrero: "Godo e vorrei vedere la faccia di De Laurentiis"

Il presidente della Sampdoria, incontenibile dopo la rotonda vittoria sul Napoli: "Aurelio ha speso tantissimo". E sulle vittime del ponte Morandi: "Non dimentichiamoli".

553 condivisioni 0 commenti

di

Share

Massimo Ferrero è uomo dalle mille sfaccettature ma, ammesso che gliene manchi una, quella di sicuro è la diplomazia, o almeno la pietas latina per gli sconfitti. La rotonda vittoria ottenuta ieri sera a Marassi dalla sua Sampdoria sul Napoli del "collega" De Laurentiis lo ha mandato in brodo di giuggiole e non ha fatto nulla per nasconderlo. Anzi.

In effetti, la squadra di Giampaolo ha dominato una delle principali candidate al ruolo di guastafeste alla corsa della Juventus stellare verso l'ottavo titolo consecutivo in Serie A. Pressing alto, un Saponara nel ruolo di guastatore e di assistman, linee di passaggio che gli uomini di Ancelotti trovavano invariabilmente blindate a tripla mandata, un Defrel ispiratisiimo e un Quagliarella in versione CR7: queste le armi del successo blucerchiato.

Un successo per 3-0 che alla fine sta persino stretto alla squadra di casa e che il tecnico del Napoli ha commentato così ai microfoni di Sky:

Abbiamo regalato il primo tempo per atteggiamento e regalato anche il primo gol. Poi il 2-0 ci ha tolto certezze. Dobbiamo difendere meglio, essere più attenti e concentrati, più in partita. Il nervosismo in campo? Ci sta nel finale, quello che non ci sta è l'atteggiamento del primo tempo.

FerreroGetty Images

Serie A, Ferrero: "Godo e vorrei vedere la faccia di De Laurentiis"

Di ben altro tenore le parole, appunto, di Massimo Ferrero. Il presidente della Sampdoria - che nella Serie A 2018-19 ha ottenuto una vittoria e una sconfitta - si è presentato ai media euforico e incontenibile:

Sto godendo tanto. Vorrei vedere la faccia di De Laurentiis che ha una grande squadra, un grande Napoli. Ha speso tanto e mi piacerebbe vedere la sua espressione in questo istante. E poi sono davvero felice che voi sbagliate nei vostri pronostici e, quando non ci prendete, di mezzo ci sono io.

SampGetty Images
I giocatori della Sampdoria festeggiano la vittoria sul Napoli

Un pensiero alle vittime di Genova

Effettivamente non era facile prevedere una Samp così straripante e padrona del gioco, soprattutto perché di fronte c'era un Napoli reduce da due vittorie in Serie A, mentre i blucerchiati venivano dall'incolore sconfitta di Udine di domenica scorsa. Il primo match di campionato, in casa contro la Fiorentina, era stato invece rinviato dopo il crollo del ponte Morandi. E proprio alle vittime della tragedia genovese, Ferrero ha rivolto un pensiero che era anche un invito a tutta la società civile:

Dobbiamo ricordare queste persone anche fra 4 o 6 mesi: nei primi tempi siamo bravi tutti a parlarne di continuo. Poi dopo li dimentichiamo e li abbandoniamo all’amore che non c’è più.

FerreroGetty Images

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.