Italia, Mancini: "Mai così pochi italiani in campo in Serie A"

Parte il raduno della Nazionale in vista delle prime gare di Nations League. In conferenza stampa il ct ha ammonito i club di Serie A per lo scarso utilizzo dei giovani italiani.

293 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il monito di Roberto Mancini è per tutti. Per gli allenatori, i dirigenti e anche la Lega. La Nazionale è reduce dal suo anno più difficile, quello che ci ha visti mancare la qualificazione al Mondiale. Un'apocalisse per il nostro calcio che sembrava aver scosso tutti, in particolare gli allenatori che da dicembre in poi avevano dato molto più spazio ai giovani italiani. L'inizio di questa Serie A, invece, ha visto tanti azzurri relegati al ruolo di comprimari.

Pochi, pochissimi i talenti nostrani che hanno trovato spazio in queste prime giornate. Si potrebbe controbattere che è solo l'inizio e che c'è tempo, ma forse era proprio ora che si poteva testare la bravura e le capacità di alcuni ragazzi. La scoperta più bella fin qui è stata Magnani del Sassuolo, ma gli altri? Pensiamo ai giovani arrivati in finale all'Europeo Under 19. Nessuno di loro ha avuto una chance. Scamacca è tornato in Olanda a cercare fortuna, Zaniolo alla Roma siede sempre in panchina e Kean difficilmente troverà spazio nella Juventus di Allegri. 

Roberto Mancini nella conferenza stampa che apre la stagione della nostra Nazionale lo ha sottolineato. Se gli italiani non giocano, lui può fare poco, ma i giocatori vanno testati e messi alla prova. Pensiamo alla Juventus, fucina di giovani talenti per la nazionale e che, ad oggi, ha solo due italiani titolari in campo: Bonucci e Chiellini. La Roma nell'ultimo turno ne ha schierato solo uno, De Rossi. La tendenza nelle big del nostro campionato è questa: massimo tre italiani in campo nell'undici iniziale. Si salva, in questo senso, solo il Milan che nell'ultima gara di campionato aveva quattro italiani in campo. E potenzialmente Gattuso potrebbe schierarne sei nella formazione titolare considerando anche Caldara e Conti. Una tendenza che non piace per primo al nostro ct.

Italia, Mancini: "Mai così pochi italiani in campo"

Ecco spiegato il motivo di queste convocazioni da alcuni considerate strane e inusuali. I club non danno ai giovani italiani abbastanza spazio? Ci pensa Roberto Mancini a riconoscerne le qualità e a provare a metterli alla prova. Convocazioni, quindi, che sanno di ammonimento, ma anche di speranza perché il materiale umano c'è, ma il ct sottolinea che se a giocare sono soprattutto gli stranieri il problema persisterà:

In Serie A non è mai stato così basso l'utilizzo degli italiani. Io e i miei collaboratori dobbiamo inventarci qualcosa. Per questo faccio un certo tipo di convocazioni. Io ho fiducia perché credo che ci siano italiani molto bravi, sicuramente più bravi di tanti stranieri che giocano al posto loro. Zaniolo? Credo abbia grandi qualità, alla Roma non sta giocando e io l'ho voluto convocare per valutarlo. Ha fatto molto bene nell'Europeo Under 19 e a 19 anni uno bravo deve giocare. In passato molti a quell'età erano già nel calcio che conta e deve tornare ad essere così. Come all'estero. Noi da Coverciano vogliamo lanciare un messaggio forte: chi gioca bene in Under può farlo anche a un livello superiore. Ora non ci resta che aspettare e augurarci di vederli giocare ad un livello superiore.

E allora ecco Roberto Mancini è costretto a fare di necessità virtù.

Bernardeschi? Non è da escludere un impiego anche a centrocampo o come mezzapunta, reparto dove abbiamo qualche problema per via dello scarso utilizzo dei vari Pellegrini, Cristante, Gagliardini e altri. Fortunatamente in queste prime giornate è venuto fuori Benassi, un giocatore che seguivamo da tempo e che ha fatto tutta la trafila delle nazionali.

C'è stato spazio anche per parlare di Balotelli e Perin: 

Per il portiere è ovvio che chi gioca è avvantaggiato. Mario doveva scontare tre giornate di squalifica, è rientrato ora. A giugno stava abbastanza bene, fisicamente non sarà al 100%. Dimagrito? Sì, otto o nove grammi...

Vota anche tu!

Italia, secondo voi Mancini ha ragione?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.