Dai colpi di tacco alle rovesciate: i gol più belli di Quagliarella

Poco importa la maglia che indossa: l'attaccante classe 1983 (!) continua a segnare reti spettacolari, come quella realizzata contro il Napoli.

316 condivisioni 0 commenti

di

Share

Lo ha fatto di nuovo. Dal nulla, come se stesse aspettando proprio quella squadra per fargli male. Invece no, tutt'altro: quel gol, probabilmente, Quagliarella avrebbe voluto segnarlo a qualche altro avversario per celebrarlo a dovere (ironia sulle mancate esultanze a parte). Invece è toccato al "suo" Napoli: un colpo di tacco meraviglioso, senza precedenti nel suo album fatto di gol impossibili. Un'altra fotografia, in attesa di scattare la prossima.

Tornando indietro nel tempo si riscoprono perle di assoluto valore: è come quando riprendi i vecchi album di famiglia e vedi un taglio di capelli che avevi dimenticato, o quel vestito che ti piaceva tanto. A Quagliarella basta aprire YouTube e mettersi alla ricerca: su internet è pieno di gol meravigliosi, tutti targati "Quaglia". Che ogni tanto si esibisce in gesti tecnici decisamente fuori dal comune.

Ha cambiato tante maglie, ma il suo marchio di fabbrica è rimasto quello: produttore di gol impossibli. Con la Sampdoria ne ha realizzati molti, ma anche con Napoli, Udinese, Torino e Juventus ha dimostrato di potersi rendere pericoloso da qualsiasi zona del campo, in qualsiasi modo. Una capacità di coordinazione ancora verde, nonostante gli anni che passano. Il prossimo gennaio saranno 36, ma il suo fisico sembra non essersene ancora accorto.

I gol più belli di Quagliarella

Difficile scegliere tra tutte le carte del mazzo: i gol, in questo caso, saranno divisi per tipologia, perché forse la cosa più bella dei gol "alla Quagliarella" è che non esiste un gol "alla Quagliarella". Ogni rete spettacolare, potenzialmete, potrebbe essere realizzata dal numero 27 della Sampdoria. Guardare per credere.

1) Tiro da lontanissimo

Forse il "gol assurdo di Quagliarella" per antonomasia: 45% di genio, 45% di istinto, 10% di sfrontatezza e il cocktail è servito. Un tiro al volo da 40 metri che sorprende tutti, telecronisti compresi.

2) Rovesciata vs Superman

Juventus vs Chievo, 22 settembre del 2012. Gli ospiti schierano in porta Sorrentino, che veste i panni del supereroe e para praticamente tutto. La kryptonite in questo caso è rappresentata da Fabio Quagliarella, che deve inventarsi due gol assurdi per batterlo: una rovesciata e una giocata da standing ovation (Sorrentino, comunque, aveva provato a parare anche quelli).

3) Rovesciata senza rovesciare

Contro la Reggina, Quagliarella decide di sfidare ogni legge e rovescia senza rovesciare a terra: l'attaccante della Samp gira il pallone in porta e resta in piedi, con una naturalezza fuori dal comune.

4) Pallonetto illusorio

Ok, questa fa male: Mondiali del 2010, con il telecronista inglese che parlando dell'Italia dice "from World Cup heroes to World Cup zeros". Da detentori del titolo, gli azzurri escono ai gironi. Quagliarella, a modo suo, prova a ribaltare le sorti del match contro la Slovacchia regalandoci un'ultima, dolcissima illusione.

5) Bomba senza senso

Quando ancora vestiva la maglia del Napoli, Quagliarella senza alcun motivo apparente un giorno ha deciso di spaccare la porta dell'Atalanta da lontano, con una bomba di destro tanto precisa quanto potente. 

6) Tiro al volo con assist della barriera

Quagliarella è l'unico calciatore capace di segnare direttamente da calcio di punizione senza battere la punizione: calcia Volpi, la palla sbatte contro la barriera e non tocca terra, perché tra la sfera e l'erba c'è il destro dell'attaccante della Sampdoria. 

7) Tacco con caduta

Anche quando vestiva la maglia della Juventus Quagliarella ha segnato gol memorabili. Ad esempio questa rete contro l'Udinese, su assist del desaparecido Krasic: sembrava in caduta, sembrava aver perso l'equilibrio ormai. Sembrava, per l'appunto.

8) Pallonetto in corsa 

Quagliarella sa calciare bene con entrambi i piedi, e in questa partita contro l'Atalanta ha deciso di dimostrarlo seguendo l'azione fino in fondo, arrivando a toccare il pallone con una delicatezza mancina e perfetta. 

Carrellata Bonus

Se ancora non ne avete abbastanza, qui trovate altri goal con tanto di sottofondo musicale azzeccato: "Glorious".

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.