Serie A, terza giornata: risultati, classifica e prossimo turno

Cade il Napoli in casa della Sampdoria, il Milan si dimostra grintoso come il suo allenatore e il Sassuolo è già di De Zerbi. I verdetti della terza di campionato.

112 condivisioni 0 commenti

di

Share

Una giornata pazza. Tanti gol ed emozioni nella terza di Serie A iniziata venerdì con l'anticipo tra Milan e Roma. Una gara non adatta a cuori deboli e culminata con una vittoria allo scadere firmata Higuain-Cutrone. L'ex Juventus con un passaggio visionario che taglia a metà la difesa della Roma ha regalato un pallone al bacio al giovane attaccante rossonero che da solo davanti ad Olsen non ha perdonato. Un Milan vivo e grintoso come il suo allenatore che non farà la comparsa in questa Serie A.

La Juventus è sempre la solita: cinica e spietata. Al comando da sola e a punteggio pieno dopo tre giornate nonostante un Cristiano Ronaldo ancora a secco. Si è risvegliata l'Inter di Luciano Spalletti che scopre Nainggolan, ritrova Candreva e coccola la certezza Perisic. Una vittoria che sa di rinascita per i nerazzurri che avevano racimolato solo un punto nelle prime due giornate. Pausa che arriva nel momento giusto e che permetterà alla rosa di Spalletti di ricaricare le pile in vista di un mse di settembre molto duro con anche gli impegni in Champions League.

Come dicevamo non sono mancate le emozioni: il Napoli crolla in casa della Sampdoria. Un 3-0 netto costruito nel primo tempo grazie alla doppietta di Defrel che mette in ginocchio la squadra di Ancelotti che non riesce a ribaltare lo svantaggio nella ripresa, ma anzi subisce la terza rete grazie ad un eurogol di Quagliarella. Da impazzire il Sassuolo di De Zerbi che continua a stupire: 5-3 al Genoa e gioco spumeggiante. La mano dell'allenatore si comincia a vedere. Cade anche l'Atalanta che probabilmente ha risentito psicologicamente l'eliminazione dall'Europa League. 

Serie A, i risultati della 3^ giornata

Risultati che stupiscono e che regalano un'idea di quello che dovrà essere il campionato di alcune squadre da qui alla fine. Il Milan non molla mai ed è stato plasmato ad immagine e somiglianza del proprio allenatore. Male la Roma che non è ancora diventata squadra e che, contro i rossoneri, ha dimostrato tutti i suoi limiti. Di Francesco avrà da lavorare in questa pausa, ma le qualità della rosa fanno ben sperare. Bene, come detto, Juventus e Inter. Come loro anche la Fiorentina che dopo il 6-1 di settimana scorsa, contro il Chievo, si conferma e scopre un Benassi bomber: terzo gol in due partite per l'ex Torino.

Partita spettacolare tra Sassuolo e Genoa. Tanti gol ed emozioni, ma alla fine a spuntarla è la squadra di De Zerbi di cui si vede perfettamente la mano su questa squadra che sembra essere rinata dopo il campionato impalpabile dello scorso anno. Malissimo il Napoli a cui questa volta non riesce la rimonta, anzi. Un 3-0 che manda i partenopei alla pausa con tante domande a cui trovare risposta prima della ripresa post nazionali: sei gol subiti in tre partite. Solo 0-0 invece tra Chievo ed Empoli con i toscani più vicini al vantaggio rispetto ai padroni di casa.

  • Milan-Roma 2-1
  • Bologna-Inter 0-3
  • Parma-Juventus 1-2
  • Fiorentina-Udinese 1-0
  • Chievo-Empoli 0-0
  • Atalanta-Cagliari 0-1
  • Torino-Spal 1-0
  • Lazio-Frosinone 1-0
  • Sampdoria-Napoli 3-0
  • Sassuolo-Genoa 5-3

La classifica dopo tre giornate

Juventus ancora prima, al momento in solitaria. Le dirette inseguitrici al momento sembrano in ritardo e ancora in cerca di un'amalgama perfetta. L'Atalanta non si rialza dopo l'eliminazione per mano del Copenaghen in Europa League e cade in casa del Cagliari. Sorpresa di questa Serie A è il Sassuolo. Secondo e spumeggiante che ha regolato il Genoa di Ballardini con un pirotecnico 5-3. Si rialzano la Sampdoria che stende il Napoli grazie ad un gol di tacco da fenomeno del suo capitano, Quagliarella, Milan e Lazio che finalmente raccolgono i tre punti. Ancora in difficoltà le due neo promosse: Parma, anche se va detto che contro la Juventus ha ben figurato, e Frosinone, penultimo. Meglio l'Empoli a quota quattro punti al pari di Inter e Roma. 

  1. Juventus 9
  2. Sassuolo 7
  3. Fiorentina 6*
  4. Napoli 6
  5. Spal 6
  6. Atalanta 4
  7. Inter 4
  8. Empoli 4
  9. Roma 4
  10. Udinese 4
  11. Cagliari 4
  12. Torino 4
  13. Sampdoria 3*
  14. Milan 3*
  15. Genoa 3*
  16. Lazio 3
  17. Torino 1
  18. Parma 1
  19. Bologna 1
  20. Frosinone 1
  21. Chievo 1

* = una partita in meno

Le partite del prossimo turno

Piatek, ancora a segno contro il Sassuolo. Si ripeterà?Getty Images

Non ancora ufficializzate le date e gli orari della 4^ giornata di Serie A. Si giocherà nel week-end del 15 settembre. Spicca tra le varie gare Napoli-Fiorentina. La squadra di Ancelotti sarà chiamata a dare una risposta dopo il brutto ko contro la Sampdoria di quest'ultimo turno. Partita che sarà un banco di prova importante anche per la Fiorentina di Pioli per capire a quali obiettivi potrà ambire in questa Serie A. Intrigante anche Juventus-Sassuolo con la squadra di De Zerbi che avrà la possibilità di confrontarsi con, al momento, la migliore del nostro campionato. Partite tutto sommato abbordabili per Roma, Inter, Milan e Lazio.

  • Roma-Chievo
  • Cagliari-Milan
  • Empoli-Lazio
  • Frosinone-Sampdoria
  • Genoa-Bologna
  • Inter-Parma
  • Juventus-Sassuolo
  • Napoli-Fiorentina
  • Spal-Atalanta
  • Udinese-Torino

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.