Dall'Inghilterra: Paul Scholes torna in campo accanto al figlio

L'ex centrocampista del Manchester United in campo con suo figlio Aaron nel Royton Town, club di undicesima serie. Esordio con sconfitta contro gli Stockport Georgians.

329 condivisioni 0 commenti

di

Share

"Papà, ci manca uno: che fai, giochi con noi?". La richiesta non è stata quella di un figlio qualunque, la risposta non è stata quella di un papà qualunque. Non sappiamo se le parole siano state precisamente queste, ma possiamo immaginare che il dialogo tra Aaron Scholes e suo padre Paul, bandiera del Manchester United dal 1994 al 2013, sia andato più o meno così.

I fatti risalgono al pomeriggio di sabato 1 settembre: su un campo di undicesima divisione del calcio inglese, davanti a poche decine di spettatori - perlopiù parenti e amici - c'è un numero 8 che ha qualcosa di noto: capelli rossici, andamento da pro, curriculum da campione. Per l'esattezza, 718 presenze e 155 reti con i Red Devils, club con il quale "Silent Hero", nomignolo dato dai tifosi del Manchester United a Paul Scholes, ha vinto ben 28 trofei in 20 anni. Come è arrivato Scholes su un campo di periferia? Nella maniera più ovvia per un padre: ha risposto a una richiesta di aiuto da parte di suo figlio.

Tutto nell'arco di 24 ore: nell'allenamento di rifinitura prima della trasferta sul campo degli Stockport Georgians, in casa Royton Town si rendono conto di non avere a disposizione un numero adeguato di calciatori, complice l'assenza di ben nove componenti della rosa. Così Aaron alza la cornetta e chiama suo padre: Scholes senior ci pensa, poi lo spirito da calciatore di chi ha totalizzato più di 60 presenze con la maglia della nazionale inglese prende il sopravvento. Scarpette ai piedi e maglia numero 8 sulle spalle: così Paul è tornato in campo.

Inghilterra, Paul Scholes in campo cinque anni dopo il ritiro per aiutare la squadra di suo figlio

Come se il tempo non fosse mai passato, nonostante si giocasse una partita di amatori nella Sunday League. Scholes ha confermato in campo che la classe non passa mai di moda, con un'eccezione alla regola che l'ha visto per anni protagonista con il 18 dello United. Nel calcio dilettantistico i numeri vanno dall'1 all'11, così ha dovuto "accontentarsi" della numero 8. La sua presenza nella formazione di partenza del Royton Town ha emozionato tifosi, compagni di squadra e avversari. Will Callan, calciatore dei Georgians, ha postato su tweet tutto il suo stupore:

Mi sento come se avessi appena giocato contro Paul Scholes.

Per gli Stockport Georgians, club che solitamente per le sue partite interne ospita sugli spalti 50 tifosi, è stata una giornata da ricordare. Su Twitter i Georgians hanno ironizzato anche sulle abilità di Scholes:

Il loro ragazzo a centrocampo è uno da tenere in considerazione.

Dall'ultima partita di Premier League, sul campo del West Bromwich nel maggio 2013, al ritorno in campo per dare una mano alla squadra amatoriale della quale suo figlio è un componente. Per Paul Scholes un'altra prima volta da ricordare. Il finale? 1-0 per i Georgians, ma poco contava. Quella dell'1 settembre 2018 resterà una data da ricordare sia per il Royton Town che per gli Stockport Georgians.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.